Il passo spedito delle sneakers made in italy

Per raggiungere traguardi importanti non bisogna fermarsi mai, proprio come Gianel Shoes.

Gianel Shoes

L’eredità imprenditoriale è un’opportunità da cogliere e reinterpretare, lo sanno bene Gianni ed Elena Casarano che, insieme ad Antonio De Matteis, guidano Gianel Shoes, azienda produttrice di scarpe tra i fornitori strategici di grandi brand della moda tra cui Dolce&Gabbana. Partiti dalla fabbrica di calzature del padre, hanno scelto di puntare tutto sulla qualità rivolgendosi alle fasce di mercato più alte: prima la collaborazione con un brand del ciclismo, poi la sfida di una commessa di scarpe ricamate a mano per D&G, il vero trampolino che ha permesso all’azienda di crescere in modo esponenziale nel giro di pochi anni.

“La risposta a ogni richiesta o difficoltà? Non c’è problema!”

Gianni Casarano, amministratore Gianel Shoes

“Lasciati prendere dal passo, imbocca quel sentiero, fatti guidare da quel ritmo che corre, veloce, incalzante.”

È davvero un ritmo incalzante quello dello sviluppo di Gianel Shoes, un’impresa che ha saputo modellarsi sulle esigenze dei propri committenti e creare ottime partnership che passano anche attraverso la condivisione di valori etici e creativi legati al made in Italy. L’aumento degli investimenti ha portato, infatti, ad accrescere via via non solo le competenze e il personale, ma anche le soluzioni tecnologiche presenti in azienda. Questo l’altro connubio vincente: innovazione ed artigianalità, perché se la macchina velocizza i processi nulla può sostituire l’occhio e la mano di chi riconosce pelli e calzature ad occhi chiusi.

Dai 15-20 dipendenti di ieri ai 300 di oggi, dalle 200-250 paia di scarpe al giorno alle 2.000-2.500 in soli cinque anni: questi i numeri che rendono Gianel Shoes un’impresa stellare. La sua storia recente vede: commesse raddoppiate, nuovi capannoni e investimenti via via maggiori, cresciuti di pari passo all’aumento del fatturato.

Sostenibilità

Gianel Shoes svolge in maniera minuziosa la raccolta differenziata e lo smaltimento dei rifiuti speciali. Si attiene con rigore ai protocolli relativi al trattamento di solventi, prodotti chimici e collanti speciali. L’azienda ha inoltre individuato alcuni responsabili per queste attività, con formazione apposita per la gestione degli scarti di produzione e della sicurezza delle persone sul posto di lavoro.

Innovazione digitale

L’impresa in questi anni ha ampliato il suo parco macchine, sviluppandosi anche dal punto di vista tecnologico. Tra le principali soluzioni vi sono una macchina laser per il taglio delle pelli e un macchinario per la scansione e la verifica finale delle calzature per prevenire chiodi sporgenti o altri difetti di fabbrica. Infine, la recente implementazione di un gestionale pensato ad hoc per l’azienda e agganciato alla software house dei principali clienti, ha apportato notevoli miglioramenti al monitoraggio della produzione, degli ordini e dei materiali.