Strategia del Gruppo

La nostra strategia si compone di tre elementi chiave: strategia nel business NPL, strategia nel commercial & corporate banking e miglioramento dell’efficienza operativa. Specializzazione, business model flessibile e crescita continua sono i nostri punti di forza.

La strategia del Gruppo è volta ad aumentare l’utile sostenibile per migliorare ulteriormente la solidità patrimoniale, consentire il finanziamento della crescita del business e l’attrattiva remunerazione degli azionisti attraverso la distribuzione dei dividendi.

Strategia nel business NPL

Nel segmento NPL, il Gruppo Banca Ifis è il sesto operatore1 del mercato italiano in termini di masse gestite con 23,6 miliardi di euro di asset under management ed è leader nel segmento dei crediti in sofferenza unsecured.

Il Gruppo Banca Ifis opera sul mercato dei non perfoming loans come investitore primario, è proprietaria di uno dei migliori servicer oggi attivi su scala nazionale e dispone di un database proprietario di oltre 1,4 milioni di debitori.

La strategia di Banca Ifis nel medio termine è orientata a continuare ad acquisire portafogli di crediti unsecured partecipando attivamente a tutti i processi sul mercato, ampliando progressivamente le caratteristiche dei portafogli in sofferenza oggetto di acquisizione al segmento secured e corporate, ed efficientando continuamente il processo di recupero dei crediti deteriorati.

La strategia di lungo termine, dal 2023 in poi, quando cioè si stima che gli acquisti di crediti non performing saranno maggiormente impattati dalle regole del calendar provisioning, è di agire progressivamente come co-investitore per gli NPL.

1 Fonte: Market Watch Npl gennaio 2021 dell’Ufficio Studi di Banca Ifis

Strategia Banca commerciale & corporate banking

Banca Ifis si propone come operatore specializzato nel sostegno delle piccole e medie imprese. È attiva nel factoring, nel leasing, nella finanza strutturata, nell’acquisizione di crediti fiscali, nel corporate banking e nel finanziamento a lungo termine tramite crediti garantiti da MCC.

La strategia è orientata verso un percorso di crescita profittevole, che ha come punti distintivi:

  • L’ampliamento della base dei clienti;
  • Il rafforzamento del cross selling;
  • L’evoluzione del modello commerciale nel segmento delle medie imprese;
  • L’investimento in innovazione digitale;
  • La creazione di un nuovo online Hub;
  • Il rafforzamento del presidio del rischio di credito e una nuova strategia di comunicazione.

Miglioramento dell’efficienza operativa

Vogliamo mettere in atto azioni precise volte a contenere i costi, a razionalizzare e migliorare la piattaforma IT, a ottimizzare la logistica, le licenze e il portafoglio immobiliare.

Orientata alla crescita profittevole attraverso l’ampliamento della base clienti, il cross selling, investimenti in innovazione digitale e sviluppo di una nuova strategia di comunicazione.

Orientata all’acquisto di portafogli di crediti unsecured e all’efficientamento dei processi di recupero. Nel lungo termine agire progressivamente come co-investitore per gli NPL.

Tramite il contenimento dei costi, la razionalizzazione della piattaforma IT, l’ottimizzazione della logistica, delle licenze e del portafoglio immobiliare.

Digitalizzazione del business

Lo sviluppo dell’innovazione digitale è tra le azioni portanti e prioritarie per l’attuazione della strategia di Gruppo, ponendosi come obiettivi primari l’ampliamento dell’offerta dei prodotti su canali di vendita interamente digitali e la razionalizzazione e digitalizzazione dei processi interni.

Nel business commerciale l’innovazione tecnologica è volta allo sviluppo di una piattaforma di digital lending con l’obiettivo di digitalizzare tutti i processi di gestione e creare un market place ad hoc per le Piccole e Medie Imprese, con un servizio tecnologico che si estende a tutti i passaggi di istruttoria, valutazione ed erogazione del finanziamento. Allo stesso tempo, nel business Npl, l’innovazione tecnologica intende minimizzare le tempistiche di onboarding, di gestione e di monitoraggio dei crediti Npl.

Punti di forza

Nei prossimi anni, intendiamo confermare il nostro ruolo di banca dell’economia reale vicina alle PMI, che crea valore per gli azionisti e tutti gli stakeholder.

Banca Ifis è un gruppo bancario specializzato e diversificato, con un business model distintivo nel mercato italiano.

  • Siamo presenti in business altamente profittevoli, dove disponiamo di know-how esclusivi e dove siamo affermati e riconosciuti. Nati come operatori specializzati nel factoring, abbiamo un solido posizionamento competitivo nei servizi alle imprese, in particolare le PMI. Siamo stati fra i pionieri in Italia nell’acquisizione e gestione dei crediti deteriorati, dove siamo leader nel mercato unsecured, e ci siamo affermati anche nel segmento secured e corporate;
  • La diversificazione assicura stabilità e riduce il rischio di impresa;
  • I settori dove siamo attivi presentano ampi margini di crescita.

Il nostro modello di business è basato su:

  • Flessibilità nell’ascolto delle necessità dei clienti, le modalità di servizio, le decisioni di investimento e disinvestimento;
  • Velocità di risposta e di esecuzione;
  • Innovazione nei prodotti e servizi ma anche nelle infrastrutture tecnologiche.

Siamo una banca solida, redditizia e in crescita. Negli ultimi 25 anni il patrimonio netto è cresciuto di circa 1,5 miliardi di euro e abbiamo pagato circa 0,4 miliardi di euro di dividendi. Siamo al quarto posto tra le banche italiane quotate in termini di utile generato negli ultimi 10 anni.

Per saperne di più sui nostri risultati leggi qui.

La crescita del gruppo è sempre stata sostenuta dall’azionista di maggioranza, La Scogliera, che assicura continuità e coesione nella gestione, una visione strategico di lungo respiro e un approccio prudente al rischio.

Proponiamo una politica di dividendi attrattiva.

Outlook e Target finanziari

L’attuale scenario influenzato dalla pandemia rende incerta ogni previsione, anche se nella seconda parte dell’anno il progressivo rilascio dei vaccini sta sostenendo il ritorno alla normalità e la ripresa del contesto macroeconomico e dei business della Banca.

Per quanto riguarda il fronte creditizio, allo stato attuale risulta difficile fare una stima degli impatti sulla qualità dell’attivo che saranno probabilmente visibili solo con la fine delle moratorie. Il modello di business del Gruppo Banca Ifis, focalizzato sul breve termine e caratterizzato da una buona diversificazione settoriale, dovrebbe fornire una maggiore protezione. Inoltre, il factoring presenta nella sostanza una doppia garanzia sul credito, da parte della società ceduta e da parte del cedente, mentre il valore residuo dei beni in leasing contribuisce a ridurre il rischio. A ciò si aggiungono gli accantonamenti addizionali su posizioni in bonis nei settori maggiormente esposti agli effetti della crisi pandemica.

Banca Ifis ha valutato di sospendere gli obiettivi economici e finanziari inclusi nel Piano Industriale 2020-2022.

Gestione del dialogo con gli Investitori

Il documento “Politica di gestione del dialogo da parte degli Amministratori con gli Investitori” disciplina la gestione del dialogo da parte degli amministratori di Banca Ifis con gli azionisti (inclusi gli investitori istituzionali e i gestori di attivi), con l’obiettivo di favorire la trasparenza della Banca verso la comunità finanziaria e i mercati, attraverso la costruzione, il mantenimento e lo sviluppo di un rapporto attivo di fiducia con gli Investitori.

Piano Industriale 2020-2022*

Visualizza il Piano Industriale 2020-2022 presentato alla comunità finanziaria.

Comunicato stampa Piano Industriale 2020-2022

Visualizza il comunicato.

*Banca Ifis ha valutato successivamente di sospendere gli obiettivi economici e finanziari inclusi nel Piano Industriale 2020-2022, che sarà rivisto e aggiornato appena il contesto macroeconomico si sarà stabilizzato.