La nostra storia

Una storia di successo e di crescita.

Nati nel 1983 come operatore specializzato nel factoring, abbiamo saputo crescere ed evolverci per cogliere le opportunità di mercato.

La trasformazione in Banca, la quotazione in Borsa, la diversificazione delle fonti di raccolta, l’entrata nel settore dei NPL e le acquisizioni che hanno sostenuto la nostra crescita, sono tutte tappe fondamentali nel nostro percorso di evoluzione, che ci pone oggi in una posizione unica nel panorama finanziario italiano.

Ci siamo trasformati rimanendo fedeli ai nostri valori, legati all’innovazione, alla velocità e alla solidità.

1983

I.Fi.S., Istituto di Finanziamento e Sconto, nasce a Genova come intermediario finanziario per svolgere, prevalentemente, attività di acquisto di crediti di impresa e di erogazione finanziamenti nella forma del factoring.

2002

Ifis si trasforma in Banca e aderisce a Factor Chain International per operare a livello globale, dopo i presidi aperti in Romania e Polonia.

2003

Banca Ifis viene ammessa al MTA (Mercato Telematico Azionario) della Borsa di Milano.

2004

Un anno dopo la quotazione, Banca Ifis viene ammessa al segmento STAR di Borsa Italiana, dedicato alle medie imprese con requisiti di eccellenza.

2008

Per diversificare le fonti di raccolta, Banca Ifis lancia Rendimax, il conto deposito online ad alto rendimento.

2011

Banca Ifis entra nel mercato dei NPL, che diventerà uno dei pilastri della propria attività. Il primo passo è l’acquisizione di Toscana Finanza, che diventerà più tardi l’area NPL del Gruppo.

2016

Banca Ifis rafforza significativamente la sua attività al servizio delle imprese con l’acquisizione di GE Capital Interbanca. Il Gruppo entra in nuovi segmenti di business, legati al corporate banking, al leasing, al lending a medio termine e alla finanza strutturata.

2018

Continua la progressione nell’ambito dei NPL: diventa operativa a tutti gli effetti Ifis Npl, che accoglie lo scorporo dell’area NPL di Banca Ifis.

Il percorso di crescita per acquisizioni conosce un’accelerazione: entrano a fare parte del Gruppo la società di credito al consumo Capitalfin, specializzata nella cessione del quinto dello stipendio/pensione e Credifarma, specialista del credito alle farmacie.

2019

Si assiste ad un rafforzamento ulteriore nell’area NPL con l’acquisizione di FBS (oggi Ifis Npl Servicing), servicer italiano indipendente. Questo permette di consolidare il ruolo di player integrato attivo su tutta la filiera dei crediti deteriorati, dall’acquisto di portafogli alla gestione.

Nell’aprile 2019 viene rinnovato il Consiglio di Amministrazione e il management. Luciano Colombini diventa Amministratore Delegato e, nei mesi successivi, la squadra manageriale di Banca Ifis viene notevolmente rafforzata.

2020

A giugno 2020 Banca Ifis rinnova la propria immagine attraverso un progetto di rebranding che coniuga innovazione digitale e identità sonora attraverso la creazione di un logo sound brand. Il nuovo payoff della campagna di comunicazione multicanale è «Il valore di crescere insieme».

A novembre Farbanca entra a far parte del Gruppo Banca Ifis. L’acquisto del 70,77% della società ha una forte valenza strategica perché consente a Banca Ifis di consolidare la propria posizione di mercato e di conseguire importanti sinergie con la controllata Credifarma, dando vita al primo operatore integrato e specializzato nei servizi finanziari alle farmacie.

Il nostro percorso di crescita

Nell’ambito di un continuo percorso di crescita del Gruppo, caratterizzato dal costante rafforzamento della presenza nei mercati di riferimento, Banca Ifis ha concluso negli anni diverse operazioni di fusione e acquisizione.

Ogni operazione è stata l’opportunità per Banca Ifis per consolidare la posizione di leadership nei settori di riferimento, integrando patrimoni di competenze, professionalità ed esperienze.

Nel 2011, con l’Opa su Toscana Finanza Banca Ifis entra nel mercato dei crediti deteriorati, conquistando la leadership nel segmento unsecured retail. Nel 2016, con l’acquisto di Ge Capital ex Interbanca, il Gruppo allarga i propri orizzonti ed entra in nuovi segmenti di business come il corporate banking e la finanza strutturata, leasing, noleggio e lending a medio termine.

Nel 2018 viene acquisito il 70% di Credifarma S.p.A., finanziaria di riferimento per le farmacie, nata nel 1987 da un’idea di Federfarma.

Nello stesso anno viene completata anche l’acquisizione di Cap.Ital.Fin. S.p.A, società specializzata in prestiti personali tramite la cessione del quinto e della pensione. Grazie a questa operazione Banca Ifis entra nel mercato della CQS.

A gennaio 2019 viene perfezionata l’acquisizione di FBS S.p.A., diventata poi Ifis Npl Servicing. Questa transazione permette di consolidare il ruolo di player integrato attivo su tutti i segmenti del credito deteriorato, rafforzando le strutture di investimento e gestione.

Il 27 novembre 2020, grazie all’acquisizione del 70,77% del capitale di Farbanca S.p.A. Ifis rafforza il presidio commerciale nel settore delle farmacie, raggiungendo oltre 4.700 farmacie clienti e una quota di mercato del 26%, grazie alla combinazione di Credifarma e di Farbanca.