Il nostro percorso di crescita

Nell’ambito di un continuo percorso di crescita del Gruppo, caratterizzato dal costante rafforzamento della presenza nei mercati di riferimento, Banca Ifis ha concluso negli anni diverse operazioni di fusione e acquisizione.

Ogni operazione è stata l’opportunità per Banca Ifis per consolidare la posizione di leadership nei settori di riferimento, integrando patrimoni di competenze, professionalità ed esperienze.

Nel 2011, con l’Opa su Toscana Finanza Banca Ifis entra nel mercato dei crediti deteriorati, conquistando la leadership nel segmento unsecured retail.

Nel 2016, con l’acquisto di Ge Capital ex Interbanca, il Gruppo allarga i propri orizzonti ed entra in nuovi segmenti di business come il corporate banking e la finanza strutturata, leasing, noleggio e lending a medio termine.

Nel 2018 viene acquisito il 70% di Credifarma S.p.A., finanziaria di riferimento per le farmacie, nata nel 1987 da un’idea di Federfarma.

Nello stesso anno viene completata anche l’acquisizione di Cap.Ital.Fin. S.p.A, società specializzata in prestiti personali tramite la cessione del quinto e della pensione. Grazie a questa operazione Banca Ifis entra nel mercato della CQS.

A gennaio 2019 viene perfezionata l’acquisizione di FBS S.p.A., diventata poi Ifis Npl Servicing. Questa transazione permette di consolidare il ruolo di player integrato attivo su tutti i segmenti del credito deteriorato, rafforzando le strutture di investimento e gestione.

A partire da gennaio 2021 alle due specializzazioni vengono dedicate rispettivamente le due società Ifis Npl Investing e Ifis Npl Servicing.

Il 27 novembre 2020, grazie all’acquisizione del 70,77% del capitale di Farbanca S.p.A. Ifis rafforza il presidio commerciale nel settore delle farmacie, raggiungendo oltre 4.700 farmacie clienti e una quota di mercato del 26%, grazie alla combinazione di Credifarma e di Farbanca.