#CoraggioImprese.

La voce di chi non si arrende

Un anno complesso, il 2020, che ha visto le imprese (e non solo) scontrarsi con un nemico invisibile. L’emergenza Covid-19 ha costretto a ripensare il dialogo con i nostri clienti, a prendere decisioni sul futuro in forti momenti di incertezza. È un momento che condizionerà le scelte delle imprese e il loro approccio presente e futuro.

Molti trend hanno subito un’accelerazione: la dimensione tecnologica a supporto delle attività produttive ha assunto un ruolo centrale, le incognite legate all’export e la rimodulazione delle abitudini di consumo sono stati elementi di fondamentale attenzione.

In questo contesto Banca Ifis ha continuato ad affiancare i propri clienti, sostenendo le loro esigenze di liquidità, la riorganizzazione della produzione, le nuove idee di business.

Protagonisti di una relazione cresciuta al di là di ogni distanza sono loro: gli imprenditori, portavoce dell’Italia che non si arrende, delle piccole e medie imprese che ogni giorno continuano a investire e ad affidare i propri progetti ad un partner di fiducia con cui affrontare tutte le nuove sfide per crescere e competere nel mercato di domani.

Segui le loro storie su #CoraggioImprese.

Matec: per noi la sfida è il futuro

«Il mio pensiero è quello di non mollare perché sono sicuro che usciremo da questo momento di difficoltà. Si tratta di un’emergenza che non è dovuta ad errori imprenditoriali dei singoli ma ad una contingenza che nessuno poteva prevedere…»

Laser team: un tempo per riflettere

«Ci siamo fermati e abbiamo cominciato a riorganizzare l’attività in modo più moderno ed efficiente. Stiamo utilizzando il tempo a disposizione per pensare a modalità più innovative per far crescere l’azienda. Per capire il valore del proprio lavoro a volte bisogna fermarsi, cercare nuovi spunti, senza la frenesia del lavoro quotidiano…»

Nethesis: insieme si va lontano

«Dobbiamo ripartire dalle nostre certezze presenti, dai valori alla base del nostro modo di fare e di lavorare. Nonostante un clima di ansia generalizzata, l’aspetto positivo è che la gente ha voglia di fare, di non fermarsi, e affronta con coraggio questa crisi…»

Fap Italia: il valore del lavoro

«Io credo che il mondo stia cambiando, che le nuove generazioni siano migliori ed è dovere di tutti noi rendere migliore la società, rendere migliore il mondo del lavoro, forse di positivo c’è che in questo momento ci stiamo rendendo conto che il lavoro ha un grande valore, bisogna farlo bene, bisogna essere onesti…»

Amped Software: al centro la comunicazione

«L’emergenza fa venire fuori la realtà delle cose, che sia in famiglia, sul lavoro o nei rapporti. Il fatto di comunicare sempre a distanza ha migliorato le comunicazioni e la collaborazione perché ora è più strutturata. Inoltre ha costretto persone di tutte le fasce sociali ed età ad utilizzare la tecnologia, facendo fare un passo avanti al Paese, e non possiamo che trarne beneficio…»

Pastificio Gaetarelli: destinazione e-commerce

«Sono cambiate e cambieranno alcune abitudini dei consumatori, sta a noi capire come si stanno muovendo, per esempio l’approccio all’e-commerce sarà un passaggio quasi obbligato. Chi sopravvive è chi si sa adattare più velocemente ai cambiamenti…»

Kosmetikal: l’impresa è una squadra

«Questo è un momento di grande opportunità. È faticoso, non lo metto in dubbio, però è una di quelle esperienze che ti fanno fare il salto, che se le accogli nel modo giusto ti portano veramente ad allargare gli orizzonti, ad alzare l’asticella…»