Ripartire dalla bellezza

16/10/2021
09:30
Città della Pieve
“Ripartire dalla bellezza”: il 16 ottobre a Città della Pieve
il convegno sul ruolo della Bellezza
come volano di sviluppo economico e sociale del Paese

 

All’evento saranno presenti il Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, il Vicepresidente di Banca Ifis, Ernesto Fürstenberg Fassio, il Presidente ENIT Agenzia Nazionale Turismo, Giorgio Palmucci, la Presidente di Federturismo Confindustria, Marina Lalli e la Presidente di Confindustria Alberghi, Maria Carmela Colaiacovo

 

Roma, 7 ottobre 2021 – Un momento di confronto tra istituzioni, imprese e associazioni per valorizzare il ruolo dell’Ecosistema della Bellezza per la ripartenza della nostra economia: è l’evento “Ripartire dalla bellezza”, che si svolgerà a Città della Pieve il 16 ottobre, alle 9:30, presso la Sala S. Agostino. L’iniziativa, organizzata dal Comune di Città della Pieve e Federturismo Confindustria, e promossa da Banca Ifis ed ENIT, vedrà gli interventi, tra gli altri, del Ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, del Vicepresidente di Banca Ifis, Ernesto Fürstenberg Fassio, del Presidente ENIT Agenzia Nazionale Turismo, Giorgio Palmucci, della Presidente di Federturismo Confindustria, Marina Lalli e della Presidente di Confindustria Alberghi, Maria Carmela Colaiacovo.

 

Al centro della discussione, la ricerca “Economia della Bellezza”, elaborata dall’Ufficio Studi di Banca Ifis, che analizza il contributo complessivo delle tre dimensioni che compongono l’ecosistema della bellezza italiano: il patrimonio storico, artistico e culturale, e quello naturalistico e paesaggistico; i servizi ad essi collegati (es. trasporti e hospitality) e la produzione dei settori del Made in Italy design-driven, ovvero guidati da logiche estetico-funzionali. Un ecosistema che, complessivamente, contribuisce al PIL italiano per il 17,2% e comprende 341.000 imprese per un fatturato complessivo annuo di 682 miliardi di euro.

 

Il convegno si inserisce nella due giorni organizzata da Federturismo, dove i “costruttori di bellezza” – rappresentanti dei settori dell’arte, cultura, turismo, agricoltura, enogastronomia, manifattura, moda e design – si incontreranno per elaborare proposte progettuali concrete che, nell’ambito della piattaforma “Ecosistema della Bellezza” promossa da Banca Ifis, mettano al centro la bellezza come opportunità di sviluppo economico e sociale dei territori. Le risultanze verranno raccolte nella “Carta della bellezza”, che sarà siglata il 16 ottobre alla presenza del Ministro del Turismo.

 

Nella stessa giornata, presso Palazzo della Corgna, a Città della Pieve, sarà inaugurata la mostra sui 100 anni dell’ENIT.

 

Per approfondimenti sul progetto “Economia della Bellezza” di Banca Ifis:

https://www.bancaifis.it/fattorei/economia-della-bellezza/

Condividi