14/11/2018
17:16

Leasing finanziario o Leasing operativo?

Business
leasing operativo
Il Leasing finanziario e il Leasing operativo sono due soluzioni impiegate sempre più di frequente dalle imprese per finanziare i propri investimenti, ma quando conviene maggiormente sottoscrivere un contratto di Leasing finanziario o di leasing operativo? Naturalmente la risposta è “dipende”: dipende da tanti fattori ma principalmente dallo scopo dell’investimento e dalla tipologia del bene.
In sintesi, generalmente:
  • Il Leasing finanziario conviene per i beni di lunga durata e con un forte investimento. È ciò a cui ci si riferisce quando comunemente si parla di “leasing” ed è sostanzialmente finalizzato all’acquisto del bene da parte del cliente a fine contratto.
  • Il Leasing operativo conviene per i beni ad alta obsolescenza tecnologica. È comunemente noto come “noleggio”, non prevede l’opzione di acquisto a fine contratto ed è finalizzato all’utilizzo del bene e dei servizi ad esso connessi.


Curiosi di saperne di più? Allora vediamo le principiali caratteristiche di questi contratti.

Leasing finanziario: il leasing con opzione finale di acquisto

Come funziona il Leasing finanziario

Con il contratto di leasing finanziario,una società finanziaria acquista da un fornitore un bene per concederlo in uso ad un terzo per un periodo di tempo pattuito e dietro il pagamento di un canone periodico.

In generale il contratto di leasing finanziario coinvolge quindi 3 attori:
  1. La società finanziaria o la banca (concedente) che acquista il bene da un fornitore e lo concede in uso ad un cliente dietro il corrispettivo in un canone;
  2. Il fornitore del bene (rivenditore o produttore) che vende il bene alla società finanziaria o alla banca;
  3. Il cliente (utilizzatore)che, sulla base delle sue esigenze di business, sceglie il bene presso il fornitore e sottoscrive un contratto di leasing finanziario con la banca. Il cliente, al termine del contratto, può scegliere se restituire il bene alla banca o divenirne proprietario pagando un importo prestabilito.


Quindi, la società finanziaria o la banca acquista il bene dal fornitore scelto dall’utilizzatore, al quale ne concede l’uso per un tempo predefinito, a fronte della corresponsione di un canone prestabilito.

A livello contrattuale, il contratto di leasing finanziario prevede che il cliente corrisponda al concedente:
  • Un maxi-canone (l’anticipo, da corrispondere alla stipula del contratto e di norma superiore all’importo del canone periodico);
  • Un numero definito di canoni periodici di importo costante (composti da una quota capitale e dagli interessi)
  • Un prezzo di riscatto finale in caso di acquisto del bene a fine contratto (di regola inferiore al presumibile valore di mercato del bene alla scadenza contrattuale).


La caratteristica principe del contratto di leasing finanziario è infatti l’opzione di riscatto (acquisto) del bene al suo scadere. A fine contratto l’utilizzatore ha quindi la facoltà di diventare proprietario del bene senza aver immobilizzato consistenti somme di denaro.

L’acquisto del bene non è tuttavia un obbligo nel contratto di leasing finanziario poiché il cliente, alla scadenza contrattuale, ha comunque sempre la facoltà di scegliere di restituire il bene al concedente finanziatore.

Vantaggi del Leasing finanziario

vantaggi del contratto di leasing finanziario sono numerosi:
  • Garantisce maggiore flessibilità di spesa e porta benefici sia fiscali sia economici;
  • Permette di usufruire ed eventualmente acquistare un bene senza investire l’intero ammontare del suo valore immobilizzando quindi capitali propri;
  • Comporta vantaggi fiscali ed economici:
    • Consente di dedurre il canone ai fini IRES e IRAP (esclusa la quota interessi);
    • Migliore gestione finanziaria del Credito IVA che viene frazionato sui diversi canoni periodici invece che immobilizzato al momento dell’acquisto del bene;
    • Permette di dedurre il costo in un minore periodo di tempo.

Leasing operativo: il noleggio senza opzione di acquisto

Come funziona il Leasing operativo

Anche il contratto di leasing operativo, vede coinvolti 3 attori:
  1. La società finanziaria o la banca (concedente) che acquista il bene da un fornitore e lo concede in uso ad un cliente dietro il corrispettivo in un canone;
  2. Il fornitore del bene (rivenditore o produttore) che vende il bene alla società finanziaria o alla banca;
  3. Il cliente (utilizzatore)che, sulla base delle sue esigenze di business, sceglie il bene presso il fornitore e sottoscrive un contratto di leasing operativo con la banca. Il cliente, al termine del contratto, può scegliere se restituire il bene o sostituirlo con uno tecnologicamente più avanzato.


La caratteristica principe del contratto di leasing operativo non è dunque la possibilità di acquistare il bene a fine contratto come nel contratto di leasing finanziario ma di utilizzarlo, insieme ad una serie di servizi connessi (assicurazione, assistenza, costi di manutenzione), ed infine sostituirlo a fine contratto con un modello superiore. Questa caratteristica rende il leasing operativo particolarmente adatto ai beni a veloce obsolescenza tecnologica, come le attrezzature per ufficio come PC, stampanti o tablet.

Nel leasing operativo il concedente si fa carico dei rischi di obsolescenza per tutta la durata del contratto e l’utilizzatore può beneficiare dei vantaggi fiscali conseguenti alla deducibilità dell’intero canone di leasing, nonché disporre del bene senza intaccare la liquidità aziendale e le linee di credito bancarie. In questa tipologia di locazione finanziaria, i costi di assistenza, manutenzione del bene ed assicurativi sono compresi nel canone periodico.

Vantaggi del Leasing Operativo

vantaggi del contratto di leasing operativo sono:
  • La possibilità di contenere i costi: il bene viene noleggiato a fronte di un canone periodico e alla fine restituito senza spese di smaltimento o inefficienze produttive legate alla sua obsolescenza;
  • Possibilità di inserire numerosi servizi accessori come l’assicurazione o l’assistenza post vendita;
  • Come il leasing finanziario anche il leasing operativo presenta dei vantaggi fiscali ed economici:
    • Deducibilità del canone ai fini IRES e ai fini IRAP secondo gli ordinari principi di competenza.
    • Migliore gestione finanziaria del Credito IVA che viene frazionato sui diversi canoni periodici invece che immobilizzato al momento dell’acquisto del bene.
Non resta che scegliere l’investimento e la tipologia di bene e in base alle esigenze sottoscrivere un contratto di leasing finanziario o di leasing operativo!
Condividi