28/06/2021
11:19

Maria Chiara Villa, Back Office Capital Markets

Capital Markets


Cosa hai pensato quando sei arrivata in Banca Ifis?

Ogni cambiamento porta inevitabilmente con sé gioia e timore. L’idea di tornare a “fare banca” mi ha entusiasmato. Ho imparato a conoscere Banca Ifis giorno per giorno riconoscendo in essa sicuramente una realtà dinamica, giovane e stimolante. Un’ottima opportunità di crescita per tutti.

Come sei cresciuta come persona all’interno della Banca?

All’interno di Banca Ifis credo di essere cresciuta molto sia personalmente che professionalmente. I cambiamenti avvenuti in questi ultimi anni sono stati davvero tanti, penso un po’ per tutti e indubbiamente anche per me. Oltre a diverse novità strettamente lavorative, anche la pandemia che tutti abbiamo vissuto, ha portato con sé uno stravolgimento della vita di ciascuno impensabile. È stata per tutti una vera e propria prova, per molti anche parecchio dolorosa. Ma abbiamo imparato anche molto, ora lo smart working sembra quasi la normalità. Si lavora da casa ormai con disinvoltura e serenità, certo all’inizio con qualche difficoltà, ma ora abbiamo acquisito dinamiche ed esperienze sicuramente positive. È cambiato il mondo e con esso ciascuno di noi. Ma non solo la pandemia ha stravolto la mia vita, sono entrata a far parte di un gruppo intraprendente e dinamico e stare al passo con questa realtà non è sempre stato facile. Il bilancio ad oggi è però sicuramente positivo e spero lo possa essere anche per gli anni a venire.

Qual è stata la tua soddisfazione lavorativa più grande?

Da un punto di vista strettamente lavorativo devo dire che Banca Ifis mi ha dato la possibilità di rimettermi veramente in gioco. Dopo anni di part-time ho potuto tornare a lavorare a tempo pieno, una scelta difficile ma voluta con forza. Per me si è chiusa davvero un’epoca per aprirsene un’altra. Può sembrare un cambiamento di poco conto, ma vi assicuro che non è così e sono soddisfatta della mia decisione. Certo sono cambiate anche le mie esigenze personali, ma anche le novità lavorative che stavano avvenendo all’interno del mio gruppo di lavoro sono state determinanti per la mia scelta. Il part-time ha rappresentato un’ottima opportunità per conciliare famiglia e lavoro, ma ora, avendo anche meno impegni personali, sono davvero soddisfatta di questo cambiamento. Ho sempre considerato il lavoro parte fondamentale della mia vita, ma ora certamente mi sento ancor più motivata. La soddisfazione più grande è stata sentirsi parte integrante di un gruppo di lavoro, il mio tornare a tempo pieno è stato accolto bene da tutti e mi sono sentita coinvolta in ogni nuovo progetto. Non è una cosa ovvia o scontata, soprattutto in questo periodo di smart working, dove il rischio più grande è quello di sentirsi ‘soli’ soprattutto all’interno di una realtà lavorativa in continua evoluzione.

Cosa ti aspetti dal tuo futuro personale e professionale?

Ho davvero molte aspettative, spero di trovare sempre nuove opportunità mettendo a disposizione esperienza e passione, sempre pronta ad imparare perché è questo che rende bello il lavoro.

Condividi