28/06/2021
10:17

Giorgia Cagnato, Filo Diretto

Filo Diretto

 

Cosa hai pensato quando sei arrivata in Banca Ifis?

Prima di entrare a far parte di Banca Ifis stavo vivendo un periodo in cui non ero molto soddisfatta del mio lavoro e ricercavo un cambiamento radicale. Ho quindi subito colto al volo l’opportunità di entrare in una realtà totalmente diversa, giovane, dinamica e in continuo divenire. Banca Ifis non è una banca tradizionale, lo dimostra anche il calore e l’attenzione ai dettagli che si evince subito varcando la soglia della sede della Direzione Generale, dove lavoro ormai da diversi anni con grande soddisfazione.

Come sei cresciuta come persona all’interno della Banca?

Sono entrata a far parte di un team che stava nascendo per dare vita ad un nuovo ufficio della Banca, oggi una realtà consolidata. Mi sono subito ben integrata e ho iniziato un percorso di crescita personale e lavorativa che mi sta portando grandi soddisfazioni quotidiane. Venivo da un ambito totalmente diverso sia per studi (laurea in Lingue) sia per esperienze professionali (settore assicurativo) e dal primo giorno studio e approfondisco quotidianamente tematiche economico-finanziarie propedeutiche alla mia formazione bancaria e al mio lavoro in Banca Ifis.

Qual è stata la tua soddisfazione lavorativa più grande?

Sono stati anni ricchi di conquiste e piccoli traguardi quotidiani, vi sono continui nuovi stimoli da cogliere. Se dovessi fare un piccolo bilancio della mia esperienza lavorativa in Banca Ifis, sicuramente guarderei all’anno in cui ci è stato affidato per la prima volta un budget personale e di ufficio e l’averlo raggiunto mi ha dato grande stimolo a migliorarmi ogni giorno. Oggi a distanza di sette anni dal mio ingresso mi ritengo una figura importante all’interno dell’ufficio, percepisco stima e gratificazione da parte di tutti i colleghi interni ed esterni.

Cosa ti aspetti dal tuo futuro professionale e personale?

Vedo davanti a me un futuro ricco di novità sia personali che lavorative. La realtà di Banca Ifis è in continuo cambiamento, vi sono tanti progetti in corso e nuovi obiettivi da raggiungere. Sono pronta a cogliere queste nuove sfide dando costantemente il massimo.

Altro da aggiungere?

Mi è stato chiesto di partecipare a questa intervista in un periodo in cui la pandemia ha sconvolto la vita lavorativa e personale di tutti noi. Il modo in cui la Banca ha saputo cogliere le sfide del cambiamento globale è encomiabile, ci ha dato la possibilità in brevissimo tempo di organizzarci con tutta la strumentazione di lavoro nel nostro nuovo “ufficio”, la nostra casa. Ancora una volta la nostra Banca ha dimostrato quanto tenga al benessere dei propri collaboratori.

Condividi