Ifis Integrity

Ci impegniamo a sviluppare e a diffondere la cultura e i valori aziendali, all’interno come all’esterno, e a portare avanti, con integrità, la lotta alla corruzione.

Coinvolgiamo tutti i dipendenti in attività di formazione sulle politiche e le procedure anticorruzione previste dal Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D. Lgs. 231/01. In un anno che ha reso difficile la formazione in presenza, sulla intranet aziendale abbiamo messo a loro disposizione la nuova edizione del corso di formazione obbligatoria sulla “Responsabilità amministrativa degli Enti ed. 2020”.

Numero e percentuale di dipendenti che hanno ricevuto formazione sulla lotta alla corruzione, suddivisi per categorie di inquadramento

20201

2019

Dirigenti (N.)

14

8

Dirigenti (%)

17,9%

10,8%

Quadri (N.)

179

116

Quadri (%)

35,3%

22,7%

Impiegati (N.)

498

352

Impiegati (%)

43,6%

30,1%

Totale (N.)

691

476

Totale (%)

40,0%

27,2%

Nota:

1 Nel conteggio sono stati considerati i dipendenti che hanno svolto almeno uno di questi corsi:

  • Corso e-learning: “La responsabilità degli enti ed. 2018”;
  • Corso e-learning: “La responsabilità degli enti ed. 2020” reso disponibile a partire da ottobre 2020;
  • Un corso di formazione esterna a cui ha partecipato un dipendente.

Clicca qui per scaricare la tabella in PDF.

 

I nostri elevati standard di integrità e correttezza devono ispirare la condotta anche degli agenti e delle società di recupero. In tal senso, chiediamo a tutti i fornitori di rispettare il Codice Etico e il Modello Organizzativo previsto dal decreto 231/01, inoltre sottoponiamo a controllo il numero dei mandati. Al contempo, ci impegniamo a informarli via mail di qualunque cambiamento apportato ai documenti.

Anche nel 2020 non sono stati registrati casi di corruzione o cause legali che abbiano riguardato dipendenti del Gruppo o operatori delle reti esterne.

 

 

Per tutelare la solidità finanziaria e la reputazione aziendale siamo fortemente impegnati nella prevenzione del rischio di riciclaggio, in un clima di collaborazione attiva con l’Autorità di Vigilanza.

Il rifiuto di relazioni dirette o indirette con persone e aziende di cui sia conosciuta o sospettata l’appartenenza a organizzazioni criminali si applica, da un lato, con procedure di verifiche specifiche per ogni linea di business e, dall’altro, in una costante offerta di formazione antiriciclaggio ai nostri dipendenti, soprattutto a chi ha un contatto diretto con la clientela.

Nel corso del 2020, l’offerta complessiva di formazione in materia è stata di 4.217 ore (circa 2.366 nel 2019) e il 60,8% della popolazione aziendale (era stato il 38% nel 2019) ha partecipato ad almeno un corso.

 

Per raccogliere segnalazioni di possibili violazioni delle leggi e delle procedure interne, abbiamo definito un sistema di monitoraggio (Whistleblowing) che garantisce la riservatezza dei dati personali (tanto del segnalante quanto del presunto responsabile della violazione).

Nel 2020, come nel 2019, non si sono registrate segnalazioni tramite il sistema Whistleblowing.

Consulta la Politica di Gruppo per la gestione delle segnalazioni delle violazioni (Whistleblowing)

La qualità del credito è strettamente connessa alla solidità patrimoniale, elemento chiave per la sostenibilità del modello di business e fondamento della strategia del Gruppo. Per il credito commerciale, l’impegno aziendale alla tutela della solidità patrimoniale e alla qualità del credito si traduce in tre livelli di controllo sulle controparti, volti a prevenire sia i rischi di insolvenza sia il coinvolgimento in operazioni dai risvolti critici in termini reputazionali.

La protezione dei dati personali è per noi un principio inderogabile e una caratteristica fondamentale per rafforzare la fiducia e il senso di sicurezza dei clienti e per tutelare la reputazione del Gruppo. Siamo impegnati nella prevenzione e gestione tempestiva di incidenti di sicurezza informatica a tutela del patrimonio informativo della Banca, che comprende, tra gli altri, i dati di clienti, dipendenti, fornitori e ogni altro soggetto con cui intratteniamo rapporti.

Nel corso del 2020, abbiamo rafforzato la vigilanza in materia di protezione dei dati personali (General Data Protection Regulation, GDPR).

Il tema della cybersecurity è stato il cuore di diverse campagne di sensibilizzazione rivolte all’intera popolazione aziendale lungo tutto il 2020. “Ifis Talks – Cybersecurity”, per esempio, ha esplorato i fenomeni relativi alla diffusione di malware, phishing, tentativi di frode e ransomware tramite e-mail.

La volontà di rafforzare la cultura della sicurezza digitale è alla base della scelta di dare continuità ai servizi di Cyber Intelligence e ricerche OSINT, così come dell’adesione a CERTFin, servizio che permette di ricevere in tempo reale segnalazioni di tentate frodi inerenti l’ambito bancario.

Trasparenza, credibilità e dialogo sono da sempre caratteristiche distintive nel processo di comunicazione delle informazioni relative alla Capogruppo e alle altre società. Utilizziamo molteplici canali di comunicazione (Customer care, social network, siti web, progetti ed eventi) per rapportarci con clienti, investitori, azionisti e collaboratori e cogliere le diverse esigenze.

Abbiamo coinvolto attivamente gli stakeholder anche nella costruzione di una nuova identità visiva, capace di comunicare i valori del Gruppo Banca Ifis in maniera diretta, chiara e coerente.

Ideato e concluso nel corso del 2020 con questi obiettivi, il progetto di rebranding ha portato impatti positivi sulla brand reputation e diversi riconoscimenti. Tra i principali, il titolo di Best Improver 2020-2021 nella classifica italiana “Webranking by Comprend” per la trasparenza comunicativa e l’ingresso tra i Top 3 “Best Improvers 2020” nel report “Trust listed Italy” per la credibilità della comunicazione agli occhi degli stakeholder.

Ifis customers

Il cliente è al centro di tutte le nostre attività. Attraverso il nostro modello di lavoro ci impegniamo a sostenere l’imprenditoria e a migliorare l’inclusione finanziaria delle persone.

Scopri come siamo stati al fianco dei nostri clienti anche durante la pandemia Covid-19.

Ci sentiamo da sempre “un’impresa che fa banca”, per DNA siamo vicini a chi fa muovere il Paese.

La nostra offerta, diversificata e strutturata, mette a disposizione delle Piccole e Medie Imprese (PMI) servizi e strumenti finanziari che permettono di crescere in modo sano, grazie anche al supporto quotidiano garantito dal personale presente sul territorio. Attraverso attività di inclusione finanziaria, inoltre, aiutiamo imprese e famiglie a far fronte ai propri debiti, in tempi consoni alle loro reali possibilità.

Fattore I è il progetto che riflette la nostra volontà di presentarci al fianco delle imprese italiane, in particolare delle PMI, analizzando la realtà presente dietro ai dati. Il suo obiettivo è scoprire il fattore che determina il successo dell’impresa. Elemento chiave del progetto è il Market Watch PMI, l’osservatorio a cura dell’Ufficio Studi di Banca Ifis che studia e mette in luce esigenze e trend delle PMI italiane e dei settori produttivi.

Nel 2020, in un nuovo contesto economico e sociale, Fattore I ha continuato il suo percorso come osservatorio di nuova generazione.

Nel nuovo scenario che si è venuto a creare nel 2020, abbiamo anche sviluppato #CoraggioImprese, uno spazio dedicato agli imprenditori italiani che non si arrendono, alle piccole e medie imprese che ogni giorno continuano a investire e ad affidare i propri progetti a un partner di fiducia, con cui affrontare tutte le nuove sfide per crescere e competere nel mercato di domani.

Proponiamo ai nostri clienti anche prodotti e servizi a condizioni agevolate tra cui:

Lega Entity/Business Line

Prodotto/Servizio con Finalità Sociali

Valore Monetario operazioni dell'anno 2020
(mln di euro)

% sul totale del
valore monetario

Valore Monetario operazioni dell'anno 2019
(mln di euro)

% sul totale del
valore monetario

Banca Ifis/Leasing

Leasing Finanziario
associato all'agevolazione
Nuova Sabatini

75,63

8,10%

97,69

6,23%

Banca Ifis/Leasing

Leasing Finanziario associato a Fondo di Garanzia MCC (dati novembre 2019)

21,68

0,26%

1,92

0,02%

Banca Ifis/Leasing

Rifinanziamento contratti di leasing finanziario (iniziativa avviata nel corso del 2020)

7,49

0,03%

-

-

Banca Ifis/Leasing

Iniziativa a Prime
(iniziativa avviata nel corso del
2020)

0,50

0,02%

-

-

Banca Ifis/Leasing

Moratoria Decreto Legge n.18/2020
(iniziativa avviata nel corso del 2020)

740,60

26,13%

-

-

Banca Ifis/Leasing

Moratoria concessa da Banca Ifis
(iniziativa avviata nel corso del 2020)

19,90

0,30%

-

-

Banca Ifis/Crediti Commerciali

Factoring assistito
da Fondo di Garanzia
MCC (iniziativa avviata nel corso
del 2020)

15,00

1,00%

-

-

Banca Ifis/Crediti Commerciali

Finanziamento M/L assistito da Fondo di Garanzia MCC

240,60

72,00%

105,29

66,00%

Banca Ifis/Crediti Commerciali

di cui non provvista
BEI

157,20

81,00%

-

-

Clicca qui per scaricare la tabella in PDF.

Oltre all’offerta di prodotti e di servizi, dedichiamo attenzione alla divulgazione di informazioni che favoriscano la conoscenza degli imprenditori sugli strumenti finanziari disponibili a supporto del business.

Nel corso del 2020, i portali MondoLeasing e MondoPmi hanno offerto approfondimenti e riflessioni sui temi del leasing e noleggio e su tematiche di interesse per imprenditori e professionisti: dalla strategia aziendale alla finanza e all’innovazione.

Lavoriamo per rafforzare il tessuto economico del Paese, anche impegnandoci nella diffusione della cultura d’impresa. Il pioneristico progetto “Botteghe digitali” – era il 2016 – ha promosso l’innovazione nelle piccole botteghe artigiane, “Tour PMI” ha valorizzato le idee di giovani studenti al servizio delle PMI.

Oggi proseguiamo nella collaborazione con imprese, liberi professionisti e PMI in diverse iniziative sul territorio per sensibilizzare su esperienze d’eccellenza, nuove tecnologie e strumenti a supporto della crescita, con particolare riferimento alla digitalizzazione.

Le principali iniziative sul territorio 2020

Ifis Financial Jukebox

Banca Ifis in collaborazione con yourCFO, durante il 2020 ha organizzato una serie di eventi in streaming rivolti a un numero selezionato di imprese clienti su diversi temi direttamente affrontati dai Responsabili delle Business Unit di volta in volta coinvolte.

Evento di presentazione del Progetto "LFactor"

LFactor (Leadership factor) è un progetto di formazione per imprese leader del futuro e della ripartenza, ideato da TIM in co-progettazione con Banca Ifis ed altre aziende. Lo scopo dell'iniziativa è la produzione di un corso e-learning contenente pillole video di alcuni testimonial d'eccezione focalizzato su 4 aree indicate come particolarmente rilevanti per la leadership del futuro: libertà, performance, fiducia e autenticità.
Il corso e-learning è reso inoltre disponibile ai dipendenti di Banca Ifis attraverso le piattaforme e-learning (Ifis Talent).

Credit Village Italian Digital Week

Intervento alla conferenza digitale, organizzata da Credit Village, relativa al mercato degli asset deteriorati italiani per analizzare: gli scenari finanziari ed economici possibili post Covid-19, le stime dei macroeconomisti sul calo in Italia del PIL e le conseguenze sul mercato del credito.

3º Forum del Gran Sasso

Intervento al terzo Forum Internazionale del Gran Sasso, organizzato dalla Diocesi di Teramo, evento dedicato alla sensibilizzazione delle comunità accademiche e scientifiche sul tema "investire per costruire" e promuovere elaborazioni culturali idonee a creare le condizioni per la ripertenza post Covid-19.

Finanza Alternativa

Partner all'evento digitale, organizzato dal Sole24Ore, dedicato ad approfondire le fonti di finanziamento alternative al tradizionale finanziamento bancario.

Attraverso Credifarma e in collaborazione con Federfarma, ci impegniamo anche in iniziative sul territorio che hanno come beneficiari le farmacie, allo scopo di diffondere esperienze e strumenti innovativi di supporto allo sviluppo delle attività.

Credifarma ha lanciato, nel corso del 2020, l’iniziativa “1 mese per 1 anno”, un finanziamento dedicato alle Farmacie per facilitare i pagamenti relativi alle forniture per un mese, rimborsabile attraverso dodici rate mensili.

Lo sviluppo dell’innovazione digitale è tra le azioni portanti e prioritarie per l’attuazione della strategia di Gruppo che ha come obiettivi primari l’ampliamento dell’offerta dei prodotti su canali di vendita interamente digitali, il miglioramento della user experience per tutte le tipologie di utenti coinvolti e la razionalizzazione e digitalizzazione dei processi interni.

In occasione del progetto di rebranding, con il lancio del nuovo sito web della Banca abbiamo razionalizzato e migliorato la presenza online del Gruppo Banca Ifis. Il sito web principale e 6 “sotto siti” specializzati su tematiche verticali sostituiscono i 22 siti internet precedentemente online.

Sul fronte della digitalizzazione, nel 2020 è stato lanciato Ifis4business, programma articolato su più fasi intermedie, che consentirà alle imprese clienti di gestire l’intero portafoglio prodotti in maniera agevole e in tempo reale. L’ideazione e l’avvio di questo percorso nasce dalla volontà di razionalizzare e semplificare gli attuali portali fornendo alle imprese un unico punto di accesso con una gamma arricchita delle operazioni dispositive, che possono essere eseguite in modalità digitale.

Sempre nel corso del 2020, è stato lanciato il servizio di pagamento Pos di Banca Ifis dedicato alla farmacia, FarmaPos. Iniziativa di Credifarma e Nexi per facilitare i pagamenti in moneta elettronica, consente alle farmacie di facilitare gli acquisti, limitare l’uso del contante e canalizzare correttamente i flussi di cassa.

Per la clientela retail, in ambito Npl, è stato invece ulteriormente evoluto il Portale PagoChiaro, ovvero la piattaforma di pagamento online creata per aiutare i debitori a tornare in “bonis”, in modo sostenibile, utilizzando la velocità dell’approccio digitale.

Seguiamo con interesse l’evoluzione tecnologica, valutando la possibile applicazione delle innovazioni al nostro settore.

Nel business Npl, per analizzare grandi quantità di dati abbiamo già integrato l’Intelligenza Artificiale (AI) e il prossimo obiettivo sarà utilizzare la robotica per verificare la documentazione digitale in fase di onboarding dei portafogli.

Importanti innovazioni hanno riguardato anche il rapporto con i clienti, che possono sottoscrivere nuovi prodotti firmando la contrattualistica in modalità digitale attraverso l’utilizzo della firma digitale o l’utilizzo di sistemi di vocal order.

Inoltre, a luglio 2020 abbiamo siglato una partnership con la Fintech Raisin per rendere disponibili i conti deposito online anche sul marketplace tedesco WeltSparen.

La qualità dei servizi e dei prodotti offerti ci caratterizza: ci impegniamo a studiarne, progettarne e sperimentarne numerosi, sempre in linea con le esigenze di mercato e contraddistinti dai massimi livelli qualitativi. Ci impegniamo inoltre ad assicurare ai nostri clienti un elevato standard di servizio, garantendo velocità e tempestività di risposta distintive sul mercato.

Le regole per lo sviluppo e la distribuzione di nuovi prodotti – in coerenza con le strategie e gli obiettivi di business e aziendali – sono stabilite attraverso una politica per l’approvazione di nuovi prodotti e servizi, l’avvio di nuove attività e l’inserimento in nuovi mercati.

I tempi medi di risposta alle richieste dei clienti leasing sono di 2 giorni per la gestione delle richieste, con una First Call Resolution del 95%.

I tempi medi di valutazione delle proposte di factoring sono di 10,8 giorni e quelli di valutazione delle proposte di mutuo PMI sono di 11,9 giorni.

L’attività di Ifis Npl Servicing è centrale per costruire un rapporto con i clienti basato sulla fiducia e fondata su un’elevata qualità del servizio offerto dagli operatori della rete. Mensilmente, vengono monitorati diversi KPI per verificare la qualità delle pratiche lavorate e, nel caso sia necessario, vengono individuate azioni correttive in concerto con agenti e società di recupero. L’adeguatezza dei processi di recupero adottati rispetto alle best practices di settore può essere verificata anche con ispezioni ad hoc presso le società di recupero o questionari specifici. L’intera attività di controllo conduce a una valutazione annuale dei recuperatori a tutela del Gruppo e dei suoi clienti.

Instauriamo relazioni dirette con i nostri clienti e operiamo ispirandoci ai principi di professionalità, onestà e trasparenza, fornendo informazioni circostanziate sugli impegni assunti e sugli eventuali rischi delle operazioni. Tutti i rapporti e le comunicazioni sono redatti in modo chiaro e comprensibile, permettendone la piena conoscenza al cliente.

Anche nel 2020 non si sono verificati episodi di non conformità riguardanti la trasparenza.

In ambito NPL, abbiamo previsto un meccanismo aggiuntivo a garanzia della trasparenza del rapporto agente-cliente. Al termine di ogni visita, il cliente sottoscrive il “Verbale di visita” che riepiloga quanto accaduto durante l’incontro e gli accordi stabiliti.

La funzione Compliance vigila sull’applicazione della normativa bancaria sulla trasparenza ed è inoltre coinvolta nel processo di definizione delle comunicazioni che riguardano variazioni significative alle condizioni di un servizio o prodotto, al fine di garantirne la chiarezza espositiva.

Attribuiamo grande rilevanza a feedback e segnalazioni che arrivano – attraverso i vari meccanismi messi a loro disposizione – da dipendenti, collaboratori, professionisti con cui collaboriamo continuativamente.

Pari importanza hanno i reclami di clienti e debitori. Nel 2020, la Funzione Reclami ha dedicato particolare attenzione alle contestazioni della clientela relative situazioni di difficoltà legate alla crisi (per esempio, problemi di liquidità, necessità di beneficiare di moratorie, difficoltà di accesso al credito, impossibilità di ripianare debiti pecuniari già deteriorati prima della crisi).

A tale proposito, abbiamo offerto a tutto il personale una formazione specialistica sulla normativa concernente le misure varate dal Governo per sostenere le difficoltà finanziarie causate dalla crisi sanitaria nazionale da Covid-19. Al contempo, tramite specifiche direttive, abbiamo agevolato la ricerca di soluzioni personalizzate per la concessione di misure di sostegno su base volontaria dell’istituto.

Ifis people

Le nostre persone sono il motore essenziale delle nostre attività. Promuoviamo il valore, lo sviluppo, la formazione, l’inclusione e il benessere di tutti i dipendenti.

Scopri come siamo stati al fianco delle nostre persone anche durante la pandemia Covid-19.

Un buon ambiente di lavoro influisce positivamente sul benessere dei dipendenti e sull’efficienza dell’organizzazione, per esempio in termini di riduzione del turnover e degli incidenti sul lavoro o di aumento della produttiva. Per questo, consideriamo temi di assoluta rilevanza la promozione del benessere psico-fisico dei collaboratori, la salubrità e il comfort degli ambienti di lavoro, il welfare aziendale, la flessibilità nel lavoro e l’equilibrio tra vita privata e vita professionale.

Il nostro Manuale Integrato Sicurezza e Ambiente garantisce a tutti i dipendenti di disporre di luoghi di lavoro pensati a tutela della loro salute e sicurezza e fissa l’obiettivo del miglioramento continuo, attraverso un sistema di gestione, monitoraggio e controllo.

Abbiamo avviato una riorganizzazione delle sedi in ottica di flessibilità e sostenibilità, anche ambientale, a conferma della grande attenzione e dell’impegno preso per favorire comportamenti socialmente responsabili. Tutte le ristrutturazioni delle sedi sono pensate e realizzate per fornire ambienti funzionali e confortevoli, con una particolare attenzione al design: uffici, sale riunioni e spazi comuni sono dotati di arredi e nuove tecnologie, per favorire lo scambio e la condivisione.

Offriamo ai nostri dipendenti una piattaforma benefit ampia e articolata, focalizzata sulla cura e sulla tutela della persona, a cui vengono affiancate iniziative di welfare.

In tema di salute, oltre a garantire i controlli sanitari periodici di legge, offriamo alle nostre persone una copertura sanitaria completa per malattia, infortunio, invalidità permanente, vita caso morte e, per gli esercizi 2020 e 2021, anche di una copertura assicurativa per Covid-19.

Nel corso del 2020 sono state erogate oltre 1.850 ore di formazione obbligatoria sulle pratiche e procedure in materia di salute e sicurezza.

Rispondiamo ai grandi cambiamenti che il mondo bancario sta vivendo con l’impegno a sviluppare piani formativi basati sull’apprendimento continuo e sulla gestione dinamica delle competenze.

La formazione rappresenta lo strumento chiave per garantire la crescita del personale, leva fondamentale per sostenere lo sviluppo del business e la retention dei talenti. Un’adeguata formazione ha un impatto positivo sulle performance e sull’efficacia del personale e degli operatori esterni, sulla diffusione della cultura aziendale e sul grado di coinvolgimento.

Per il 2020, il Gruppo conta al suo attivo 37.133 ore di formazione riguardanti le competenze manageriali, la formazione tecnico-professionale, anche in ambito salute e sicurezza e politiche/procedure anticorruzione.

Sull’incremento delle ore di formazione rispetto al 2019 ha positivamente inciso la possibilità di organizzare aule virtuali e realizzare video pillole o eventi live (come gli Ifis Talks). La virtualità ha ampliato la platea dei possibili partecipanti, consentendo a più dipendenti di sfruttare l’offerta formativa.

Ore di formazione media pro capite

Ore di formazione erogate

2020

2019

2018

Per genere:

Uomini

19.251,3

15.886,5

18.372,4

Donne

17.881,9

16.010,9

21.347,3

Per categoria professionale:

Dirigenti

1.086,9

693,4

1.491,6

Quadri

10.700,8

6.930,8

12.525,6

Impiegati

25.345,5

24.273,1

25.702,5

Totale

37.133,2

31.897,4

39.719,7

Clicca qui per scaricare la tabella in PDF.

Ifis Talent è la piattaforma progettata per migliorare i processi di reclutamento, sviluppo e gestione delle persone. I dipendenti hanno a disposizione tool specifici per tutti i processi inerenti la gestione delle Risorse Umane.

Promuoviamo la cultura del feedback. Ifis Talent, in aggiunta agli strumenti per la valutazione annuale dei collaboratori, ha un’area dedicata al Continuous Feedback, per permettere ai manager di rilasciare costantemente feedback ai propri collaboratori su obiettivi raggiunti, competenze acquisite e su aree di miglioramento.

Nel corso 2020 è stato integrato nella piattaforma il processo di Onboarding, al fine di supportare e guidare i neoassunti nei loro primi tre mesi di vita aziendale.

La qualità del lavoro e dell’impegno nella digitalizzazione dei processi relativi alle Risorse Umane è stata riconosciuta anche dall’Osservatorio HR Innovation Practice del Politecnico di Milano. Banca Ifis, infatti, si è distinta fra i casi presentati, vincendo l’HR Innovation Award 2019 nella categoria Performance Management. Durante il 2020 invece, il Case Study è stato anche presentato e condiviso quale Best Practice all’evento annuale “Forum di Sviluppo&Organizzazione” di Este.

Coinvolgimento dei dipendenti

Il Rebranding del Gruppo è stato inserito in una strategia di comunicazione interna volta a creare tra tutti i collaboratori un comune patrimonio valoriale.

La presentazione del nuovo brand ha coinvolto tutti i 1.800 dipendenti del Gruppo – per il 90% in smart working – in un’intera giornata-evento “On Aircon il supporto tecnico del team di Radio Deejay.

Il cambiamento è stato evidente anche nel completo rinnovamento della intranet aziendale Ifis4you, trasformata – alla ricerca del massimo coinvolgimento – da contenitore gestionale di informazioni e documentazione in diffusore di contenuti, notizie, eventi e progetti.

Il coinvolgimento attivo dei dipendenti è stato inoltre portato avanti promuovendo la loro partecipazione – in qualità di Ifis Ambassador – a eventi e occasioni istituzionali.

Nello scenario del 2020, segnato dall’emergenza pandemica, è stata esplorata tramite una survey aperta ai dipendenti l’opinione dei dipendenti in merito a come il Covid19 abbia cambiato il modo di lavorare. Secondo i risultati, lo smart working ha facilitato una migliore work-life balance e le iniziative di engagement proposte da remoto hanno evitato il rischio di isolamento lavorativo.

Come espresso nel Codice Etico, i comportamenti di tutte le persone del Gruppo devono essere improntati alla massima correttezza e al rispetto della dignità della persona. La procedura di Whistleblowing– aperta ai dipendenti e ai nostri collaboratori – consente di segnalare eventuali violazioni.

Analogamente all’esercizio precedente, nel 2020 non sono pervenute segnalazioni relative a episodi di discriminazione.

La distribuzione del personale per genere vede la presenza del 54% di donne e 46% di uomini. In particolare, la presenza di donne tra i riporti diretti dell’Amministratore Delegato nel 2020 è pari al 50%.

Composizione del personale

2020

2019

2018

Per genere

Uomini

N.
%

794

(46%)

807

(46%)

746

(46%)

Donne

N.
%

933
(54%)

946
(54%)

892
(54%)

Per fasce d'età

Età inferiore a 30 anni

N.
%

91
(5%)

211
(12%)

193
(12%)

Età compresa tra i 30 e i 50 anni

N.
%

1.307
(76%)

1.253
(71%)

1.180
(72%)

Età superiore ai 50 anni

N.
%

329
(19%)

289
(16%)

265
(16%)

Totale

1.7272

1.753

1.638

Nota:

2 Dal totale dei dipendenti sono esclusi i 31 dipendenti di Farbanca.

Il rapporto tra la retribuzione base delle donne rispetto a quella degli uomini per categoria professionale è oggetto di costante valutazione e monitoraggio da parte della Banca.

Rapporto tra retribuzione base della donna rispetto a quella degli uomini per categoria professionale

2020

2019

Dirigenti

99%

91%

Quadri

92%

90%

Impiegati

98%

97%

Nota:

Si specifica che per i dipendenti entrati dal 01/10/2019 in poi non è stato erogato alcun premio variabile in quanto non previsto per l’anno di riferimento 2019.

Clicca qui per scaricare la tabella in PDF.

Il nostro impegno sul tema della diversità e dell’inclusione, in particolare sul piano formativo, ci ha portato a partecipare al programma nazionale 4 WEEKS 4 INCLUSION, ricco di eventi digitali (webinar, digital labs e gruppi creativi), con l’obiettivo di condividere storie, pratiche ed esperienze dedicate al tema dell’inclusione.

Ifis responsibility

Creiamo valore nei territori in cui operiamo: siamo impegnati in attività di valore per le comunità e l’ambiente.

Scopri come siamo stati al fianco della comunità anche durante la pandemia Covid-19.

Rivolgiamo particolare attenzione al rafforzamento della relazione con i territori nei quali operiamo e con gli stakeholder a livello regionale e nazionale, manifestando non solo la volontà di promuovere lo sviluppo imprenditoriale e di diffondere la cultura d’impresa, ma anche l’impegno a supportare enti e associazioni impegnate nel sociale. Realizziamo progetti con scuole e Università e apriamo gli spazi della Banca a iniziative ed eventi di interesse per la cittadinanza o rivolti alla business community.

Siamo il primo, e unico ad oggi, istituto di credito ad aver aderito al Protocollo d’intesa per lo Sviluppo Sostenibile del Veneto. Il protocollo, che dura 3 anni eventualmente prorogabili, è espressione dell’impegno regionale al conseguimento degli obiettivi dell’Agenda ONU 2030.

Nel 2020, il 10% del totale degli eventi organizzati, partecipati attivamente oppure sponsorizzati dalla Banca, ha previsto il coinvolgimento delle comunità locali dei territori di volta in volta coinvolti. Agli eventi che hanno coinvolto la comunità sono stati destinati 583.000 euro, con un aumento del 240% rispetto al 2019.

Nel 2020 abbiamo sponsorizzato l’iniziativa Adotta un Ricercatore lanciata dalla Fondazione per la Ricerca Biomedica Avanzata Onlus di Padova, offerto collaborazione e supporto a UNICEF nelle attività dedicate alla tutela e alla promozione dei diritti dei bambini e degli adolescenti e trasformato le annuali feste di Natale aziendali in occasioni di impegno sociale grazie all’acquisto, per tutti i 1800 dipendenti, di Panettoni di Giotto realizzati dai detenuti del Carcere di Padova (i proventi della vendita vengono utilizzati per il progetto di reinserimento e accompagnamento professionale degli stessi).

Abbiamo inoltre sostenuto il Progetto Learning Factory organizzato da Fondazione Ca’ Foscari attraverso Ca’ Foscari Challenge School, e consistente in un programma di iniziative di formazione online e attività e-learning dedicate a imprese e imprenditori interessati al rilancio e alla tutela delle persone e del territorio durante il particolare momento di crisi.

Vediamo nello sport – e nella sua capacità di coinvolgere direttamente clienti e dipendenti – un eccellente strumento per creare nuove e profonde relazioni con il territorio. Consapevoli del valore sociale dell’attività sportiva, dunque, da sempre sosteniamo con convinzione alcuni progetti legati al suo mondo.

Nel corso del 2020, tra le principali attività cui abbiamo partecipato in questo ambito segnaliamo:

  • Il sostegno finanziario al progetto sportivo e urbanistico a valenza sociale del campione del tennis Adriano Panatta, al fianco di Philippe Donnet, per la riqualificazione dell’ex Sporting Club Zambon di Treviso;
  • La sponsorizzazione di 3 giovani atleti emergenti e di un atleta senior professionista all’interno del progetto «Casa del tennis» del Tennis Club Vicenza che aiuta i giovani atleti a esprimere al meglio il proprio potenziale;
  • La sponsorizzazione della gara di golf in formula Pro-Am con 33 squadre in campo in un percorso fra le piante secolari del parco della settecentesca Villa Condulmer in provincia di Treviso.

Come Banca perseguiamo il modello di finanza sostenibile attraverso presidi volti a mitigare potenziali impatti negativi su ambiente e società e lo sviluppo di prodotti che favoriscano comportamenti sostenibili.

Applichiamo meccanismi di gestione del tema degli impatti sociali e ambientali anche alle operazioni rilevanti le cui caratteristiche intrinseche potrebbero modificare la struttura, ovvero il profilo di rischio delle società del Gruppo.

A partire dal 2019 abbiamo intrapreso un importante progetto per la promozione della mobilità sostenibile: Ifis Leasing Green. Si tratta di un pacchetto di servizi interamente dedicato a chi vuole investire in veicoli ibridi plug-in o elettrici. Per strutturare l’offerta, abbiamo scelto come partner i principali operatori della mobilità elettrica in Italia: Enel X, E-GAP ed e-Station. Il Gruppo si distingue per il posizionamento come leader nel leasing di veicoli elettrici con una quota di mercato in Italia pari al 34,36%.
La tabella mostra i dati relativi al progetto:

Legal Entity/Business Line

Prodotto/Servizio leasing con finalità ambientali

Valore Monetario mln di euro
(Operazioni delll'anno 2020)

% sul totale del valore monetario
(Operazioni dell'anno 2020)

Valore Monetario mln di euro
(Operazioni delll'anno 2019)

% sul totale del valore monetario
(Operazioni dell'anno 2019)

Banca Ifis/Leasing

Leasing Green - leasing veicoli elettrici (dall'ottobre 2019)

46,78

3,69%

33,20

1,75%

Clicca qui per scaricare la tabella in PDF.

Per contribuire ad una riduzione dell’uso della plastica e a un consumo più consapevole della risorsa idrica, abbiamo sviluppato una partnership con SECLAN, per il noleggio di una nuova tecnologia che genera acqua potabile dall’atmosfera attraverso la raccolta dell’umidità presente nell’aria tramite condensazione.

Ci impegniamo a diffondere e consolidare una cultura di tutela dell’ambiente, promuovendo comportamenti responsabili e dando adeguata informazione e formazione.

Il nostro percorso di crescita in ottica ecosostenibile è rappresentato da #ifisgreen. Il progetto si riassume in una serie di iniziative a sostegno dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile.

Gli impatti ambientali diretti più significativi sono il consumo di energia elettrica per la climatizzazione e alimentazione dell’attrezzatura di ufficio, il consumo di gas metano per il riscaldamento degli immobili ed emissioni in atmosfera dovute al parco auto aziendale. Nel corso del 2020 si è assistito ad una netta diminuzione dei consumi e delle relative emissioni in ragione dell’attivazione dello smart working e della riduzione delle trasferte per lavoro a causa della pandemia da Covid-19.

Consumi di energia suddivisi per fonte (GJ)

2020

2019

2018

Consumo di Gas naturale per riscaldamento autonomo

4.522

6.005

5.887

Consumo di benzina per la flotta

191*

-

146

Consumo di diesel per la flotta

12.915

21.903

20.420

Totale consumi di combustibili

17.627

27.908

26.453

Consumo da energia elettrica acquistata (non rinnovabile)

-

13.433

13.711

Consumo di energia elettrica acquistata (rinnovabile)

11.273

-

-

Consumo di energia da pannelli fotovoltaici (rinnovabile)

362

450

269

Totale consumi di energia elettrica

11.635

13.882

13.980

Totale

29.261

41.791

40.433

Nota:

*La presenza di consumi per autovetture a benzina è dovuta all’utilizzo preferenziale di mezzi di proprietà rispetto a servizi di trasporto pubblico nel contesto dell’emergenza sanitaria dovuta a Covid-19.

Clicca qui per scaricare la tabella in PDF.