01/08/2017
10:57

RALLENTA LA CRESCITA DELLE IMPRESE

Business

Il 2017 è stato caratterizzato da una sostenuta ripresa economica, anche se il numero delle imprese italiane sembra aver subito un forte rallentamento.

Tra aprile e giugno, infatti, i numeri delle imprese si sono assestati come segue:

  • 92.500 nuove imprese, contro le 98.500 del 2016
  • 56.700 cessazioni, rispetto alle 60.400 del 2016
  • 35.800 imprese in più rispetto a marzo, contro le 38.100 del 2016 (Comunicato Stampa Infocamere – Natalità e mortalità delle Imprese italiane registrate alle camere di Commercio – Il Trimestre 2017)

Per quanto riguarda la distribuzione territoriale, nessuna regione in particolare ha fatto registrare miglioramenti significativi rispetto all’anno precedente, ad eccezione di Lombardia (+5.334), Lazio (+5.474) e Campania (+5.807) che conservano il primato dei bilanci maggiormente positivi. (Comunicato Stampa Infocamere – Natalità e mortalità delle Imprese italiane registrate alle camere di Commercio – Il Trimestre 2017)

In netto miglioramento la situazione relativa ai fallimenti. Nel periodo preso in esame, infatti, in numero di imprese italiane fallite è diminuito, riducendosi del 15% e passando da 3.537 a 3.008 aziende chiuse per fallimento, nell’arco di un anno.

Un altro segnale positivo arriva dal settore delle StartUp, aumentate del +7,5% dalla fine di marzo e concentrate soprattutto in Lombardia, regione che detiene 1.964 StartUp innovative, vale a dire il 22,9% del totale nazionale.
I settori principali in cui operano le StartUp sono risultati essere:

  • 70,6% fornitura di servizi alle imprese
  • 19,6% industria in senso stretto
  • 4% commercio (Comunicato Stampa Infocamere – Natalità e mortalità delle Imprese italiane registrate alle camere di Commercio – Il Trimestre 2017)

I tre mesi appena trascorsi, hanno inoltre messo in luce come i settori che maggiormente contribuiscono alla crescita del sistema imprenditoriale del nostro Paese siano quello legato ai servizi alle imprese (+8.153), quello relativo al commercio (+6.872) e il settore agricolo (+4.394), con accenni di crescita riscontrati anche nel settore delle costruzioni, in leggera ripresa rispetto allo stesso periodo dei tre anni precedenti. (Comunicato Stampa Infocamere – Natalità e mortalità delle Imprese italiane registrate alle camere di Commercio – Il Trimestre 2017)

La ripresa del comparto dell’imprenditoria è dunque un segnale positivo per l’intera ripresa economica italiana, anche se con l’utilizzo di nuove tecnologie e con l’ausilio di politiche legate all’Industria 4.0 un’ulteriore accelerazione è ancora auspicabile.

Condividi