05/09/2017
14:15

CLINICHE E SETTORE VETERINARIO: UN MERCATO IN CRESCITA

Business

Nel 2016 gli animali domestici presenti all’interno delle famiglie italiane sono stati circa 60 milioni, un numero molto elevato considerando il totale della popolazione del nostro Paese, pari a 60.579.000 di abitanti. (RAPPORTO ASSALCO – ZOOMARK 2017 Alimentazione e cura degli animali da compagnia)

Conseguentemente alla sempre maggiore diffusione degli animali da compagnia all’interno delle famiglie, anche il giro d’affari legato al benessere degli animali è stato soggetto ad una forte inflessione.

Nei negozi generalisti, infatti, il numero di spazi dedicati a prodotti per il benessere degli animali è aumentato costantemente, ed anche all’interno delle farmacie il valore di vendita dei farmaci veterinari è cresciuto notevolmente, aggirandosi intorno ai 300 milioni di euro durante il 2016. (FEDERFARMA – Veterinari, da QuintilesIms la foto di un mercato di nicchia ma dinamico)

Il settore veterinario aveva avviato la sua crescita già a partire dal 2015. Le cliniche veterinarie italiane, infatti, sono aumentate negli ultimi due anni di 80 unità, passando da 542 a 622 strutture, concentrate soprattutto in tre regioni, vale a dire:

  • Campania
  • Lombardia
  • Lazio (Fonte Cerved Marketing Plus – Dimensione mercato cliniche veterinarie)

Il settore veterinario risulta essere quindi un mercato ancora di nicchia, che nasconde però un forte potenziale, legato anche alla crescente attenzione che i proprietari hanno nei confronti della salute dei loro animali.

La vendita di farmaci veterinari in Italia, è infatti pari al 2% dell’intero mercato farmaceutico, con alcune eccezioni a livello regionale, legate soprattutto alle differenze sociodemografiche presenti sul territorio nazionale. (RAPPORTO ASSALCO – ZOOMARK 2017 Alimentazione e cura degli animali da compagnia)

Condividi