13/01/2021
09:45

Luca Campogrande sposa il progetto Reyer. La nuova guardia/ala approda a Venezia

Luca Campogrande arriva a Venezia. Il giocatore, che ha svolto una stagione eccellente con Virtus Roma, è stato presentato a fine 2020 in videoconferenza da Federico Casarin, presidente della società Umana Reyer.

Lo sponsor Banca Ifis, nel suo nuovo corso, ha portato i valori di crescita e benessere nella pallacanestro italiana, con lo spirito del lavoro di squadra, della tenacia e del miglioramento continuo necessario per raggiungere determinati obiettivi; pertanto, un nuovo corso e l’arrivo di Campogrande si rivelano passi fondamentali per poter raggiungere nuove vette rispettando i valori etici e le regole che devono contraddistinguere il lavoro di squadra.

 

Chi è Luca Campogrande

Luca Campogrande è uno swingman, di 198 cm, nato a Roma il 30 aprile 1996. La sua carriera inizia nelle giovanili del Sam Basket Roma con la quale diventa campione d’Italia under 19 Elite.
Nella complessa stagione 2020/21 gioca per la Virtus Roma con 10.9 punti di media in 29 minuti. Le sue percentuali di tiro sono di 62,5% da 2 e il 43,2% da 3.
Con la Poderosa Montegranaro realizza un ottimo punteggio nella stagione 2017/18, mentre l’anno successivo passa alla Sidigas Avellino che lo vede protagonista in Serie A e in Champions League.
La stagione 2015/16 lo vede protagonista della Fortitudo Bologna in A2 dove vince una Supercoppa LNP.

 

L’approdo alla Umana Reyer Venezia: il benvenuto del Presidente

Nella video conferenza al Palasport Taliercio, il presidente Federico Casarin ha dato il benvenuto alla nuova guardia/ala orogranata con le seguenti parole:

«Ringraziamo Luca per aver accettato la nostra proposta e la proprietà che ha dimostrato, una volta di più, la vicinanza al progetto. Per noi è stata, è e sempre sarà un punto di riferimento fondamentale.
È qualche anno che osserviamo Luca e l’opportunità di lavorare insieme si è ora concretizzata. Ha accettato con grande entusiasmo e di questo ne siamo contenti. Sarà un giocatore importante per questa stagione e ci auguriamo anche per il futuro.»

Luca Campogrande indosserà la maglia numero 12.

 

L’approdo alla Umana Reyer Venezia: le parole di Luca Campogrande

Durante la video conferenza del 19 dicembre 2020 il cestista Luca Campogrande ha tenuto a ringraziare la società per la fiducia e l’accoglienza. Queste le sue parole:

«Innanzitutto ringrazio moltissimo la società per la fiducia e confermo di aver sposato subito con entusiasmo questo progetto, perché abbiamo le stesse idee e mi dà la possibilità di lavorare in una società di altissimo livello in tanti settori. Sono sempre stato un giocatore che ha lavorato molto, con sacrificio, per cui sposare questo club è stato semplice. Vengo qui per cercare di dare il massimo fin da subito: è una società che negli ultimi anni ha vinto molto, per cui cercherò di contribuire con il mio mattoncino, sia di intensità che per tutto quello che serve e che il coach mi chiederà, sia in spogliatoio che in campo.
Per me è molto importante aver sposato una società che antepone i valori fondamentali della vita a quelli sportivi, ho letto il protocollo di regole e sono molto simili alle mie, semplici, chiare, ma da rispettare.
Inoltre, trovo un allenatore che mi stima, uno staff di allenatori e preparatori che mi aiuterà tanto e un club che crede fortemente in me: mi sono convinto immediatamente, il livello è altissimo.»

Luca Campogrande ha voluto anticipare qualcosa sulla partita che si sarebbe svolta il giorno dopo la video conferenza:

«Domani affrontiamo Varese e incontrerò subito Beane con cui ho giocato a Roma. Sarà una partita in cui dovremo mettere tanta intensità in campo per quaranta minuti, giocando senza pensieri in testa. Arrivo in un sistema di gioco complesso a cui mi dovrò adattare col tempo, però sin da subito metterò più intensità possibile nei minuti in cui sarò in campo.»

 

Condividi