11/03/2021
09:36

I Campionati mondiali di sci nordico Oberstdorf 2021

La 53esima edizione dei Campionati mondiali di sci nordico, organizzata dalla Federazione Internazionale Sci a Oberstdorf, in Germania, si è appena conclusa.
La manifestazione, tenutasi dal 23 febbraio al 7 marzo, ha avuto un programma ricco di gare appartenenti alle discipline di combinata nordica, salto con gli sci e sci di fondo.
L’edizione del 2021 dei Campionati mondiali di sci nordico ha visto il debutto di due nuove gare femminili: l’individuale di combinata nordica e l’individuale dal trampolino lungo di salto con gli sci.
Ripercorriamo insieme gli eventi più importanti della manifestazione sportiva a Oberstdorf, organizzata anche grazie al supporto di Banca Ifis, sponsor delle principali manifestazioni sciistiche 2021.

 

Campionati mondiali di sci nordico 2021: la combinata nordica

La combinata nordica dei mondiali di Oberstdorf 2021 si conclude senza particolari acuti da parte degli azzurri, ma confermando sempre i valori di abnegazione sportiva nonostante le difficoltà. Aaron Kostner si è saputo distinguere, raggiungendo il 15° posto nella gara individuale, con prestazioni piuttosto brillanti anche durante la prova a squadre.
Alessandro Pittin e Samuel Costa non sono risultati troppo incisivi, frenati anche dal ritiro anticipato a causa del Covid.
La squadra femminile italiana è riuscita a conquistare postazioni interessanti, Annika Sieff ha raggiunto il sesto posto e Daniela Dejori il settimo.
Ad aggiudicarsi la combinata nordica è l’austriaco Johannes Lamparter insieme al compagno di squadra Lukas Greiderer. Al secondo posto la Norvegia, mentre conquista il bronzo la squadra tedesca con Eric Frenzel e Fabian Riessle.
Nella gara a squadre femminile vince l’Austria con un punteggio di 959,3, seguita dalla squadra slovena con 957,9 punti e dalla Norvegia con 942,1 punti.

 

Campionati mondiali di sci nordico 2021: salto con gli sci

È la Germania a portarsi a casa il campionato mondiale di salto con gli sci 2021: la squadra di casa composta dagli atleti Pius Paschke, Severin Freund, Markus Eisenbichler e Karl Geiger batte con un punteggio di 1046,6 la squadra austriaca e la squadra polacca, che si piazzano rispettivamente al secondo e al terzo posto.
La squadra austriaca, formata da Philipp Aschenwald, Jan Hoerl, Daniel Huber e Stefan Kraft, conquista il punteggio di 1035,5.
Il mondiale di salto con gli sci si decide agli ultimi salti, con una gara molto combattuta. Geiger riesce a fare il salto migliore fino a 136 metri raggiungendo così 146, 5 punti. La squadra polacca punta tutto su Kubacki che riesce a saltare alto nella prima parte del secondo tentativo, ma perde quota e porta a casa 130,1 punti che fanno perdere la speranza di ottenere l’argento.
La Norvegia si aggiudica il 6° posto, dietro la squadra nipponica che conquista la 5a posizione.
Ai mondiali ha partecipato anche la Russia, che con la sua squadra si piazza ottava con un punteggio di 778,2.
L’Italia ha preso parte solo ai salti individuali a causa di alcune positività al Covid-19 riscontrate nei membri della missione azzurra che hanno portato al ritiro anticipato. Una nota di merito va alle atlete Jessica e Lara Malsiner, sorelle: la prima delle due è riuscita a classificarsi 15esima prima di dover rientrare in Italia. A distinguersi anche Daniel Moroder.

 

Campionati mondiali di sci nordico 2021: sci di fondo

A vincere l’oro nella competizione di sci di fondo in questi mondiali di sci nordico 2021 in Germania è stato Emil Iversen, arrivato secondo al traguardo, dietro a Johannes Klaebo, che però ha subito una squalifica a causa di un incidente che l’ha visto protagonista. Klaebo è infatti uscito dal tracciato, causando la rottura del bastoncino di Alexander Bolshunov nella volata finale. La decisione dei giudici è stata presa in seguito al ricorso dell’atleta russo, il favorito per questa competizione che, a causa dell’imprudenza di Klaebo, aveva perso l’occasione del podio.
Nello sci di fondo femminile si è distinta la squadra svedese, con Maja Dahlqvist e Jonna Sundling, seguite dalla Svizzera e dalla squadra slovena al terzo posto.
Lo sci di fondo si svolge su un percorso lungo 50 km ed è presente ai mondiali dal 1925. Fino al 2003 la gara si è svolta con una partenza a intervalli e contro il cronometro, mentre dal 2005 si assiste a una partenza di gruppo.
La nazione che ad oggi ha collezionato più titoli iridati in questa disciplina è la Svezia, seguita dalle vicine di casa, Norvegia e Finlandia. L’Italia ha avuto successo cinque volte, con Maurilio De Zolt che ha conquistato tre medaglie, mentre gli altri due atleti italiani sono stati Vincenzo Demetz con il bronzo a Chamonix nel 1937 e Silvio Fauner con il titolo iridato nel 1995 a Thunder Bay.
I campionati mondiali di sci nordico 2021 si concludono con un medagliere che va a favore della Norvegia, che porta a casa 13 titoli iridati, 11 secondi posti e 7 terzi, per un totale di 31 titoli. La squadra norvegese prende grandi distanze dall’Austria che ha 7 titoli in tutto, di cui 4 ori, 1 argento e 2 bronzi. Al terzo posto la Svezia con sette titoli, di cui 2 ori, 2 argenti e 3 bronzi.

Ora ci aspettano nuovi eventi e nuove emozioni nello sci e nello sport!

 

Condividi