26/03/2021
12:59

Dubai Tennis Championships: l’edizione 2021

Aslan Karatsev ha sconfitto il qualificato Lloyd Harris nella finale del Dubai Duty Free Tennis Championships di sabato, ottenendo così il suo primo titolo ATP Tour della carriera. Karatsev è anche il primo russo a vincere questo prestigioso titolo, dopo che Marat Safin nel 2001 e Mikhail Youzhny nel 2007 e nel 2010 sono arrivati entrambi secondi.
Inoltre, da quando nel 2009 la serie è iniziata questa è la prima volta che una wild card e un qualificato si incontrano in una finale ATP 500.
Il Dubai Duty Free Tennis Championships è organizzato da Dubai Duty Free e si svolge sotto il patrocinio di H. H. Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vicepresidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Sovrano di Dubai.
Purtroppo questa edizione del Dubai Tennis Championships ha visto l’unico italiano, Jannik Sinner, sconfitto ai quarti di finale contro il campione del torneo, Aslan Karatsev. Il tennista altoatesino tenterà la ripartenza con il torneo di Miami.
Grande assente del torneo, il numero uno del mondo e detentore del Dubai Duty Free Tennis Championships 2020, Novak Djokovic, che dopo lo strappo muscolare in Australia ha deciso di dare forfait sia per il torneo di Dubai che a Miami. Assente sia a Dubai che a Miami anche Roger Federer.
Vediamo com’è andata questa edizione 2021 e in particolare la finale, insieme a Banca Ifis che ha deciso di legarsi a progetti e competizioni sportive, agli atleti italiani e alle società sportive locali o nazionali, in quanto sostiene e condivide i valori dello sport.

 

Finale del ATP Dubai: la vittoria di Karatsev

Al di fuori di quella contro Novak Djokovic agli Australian Open e contro Dominic Thiem a Doha, quest’anno Karatsev non ha avuto altre sconfitte. Durante la finale contro Harris non ha subito una particolare pressione, perché i primi break in ogni set gli hanno dato abbastanza spazio e tranquillità.
Un break per il 2-0 ha dato a Karatsev l’inizio perfetto e, dopo che Harris non è riuscito a sfruttare una palla break nel gioco successivo, Karatsev ha mantenuto la pressione, tenendo tre palle break per condurre 5-1. Harris ha tenuto fuori la sfida, ma Karatsev ha continuato a prendere il set.
Nel secondo set, Karatsev ha condotto il gioco 1-0, tenendo due palle break per condurre 3-0 e dopo aver tenuto fuori una palla break per tenere per 4-2 ha prevalso di nuovo su Harris e ha servito il gioco successivo per rivendicare la vittoria in soli 75 minuti.
Kratsev è la prima wild card a competere nella finale di Dubai da Thomas Muster nel 1997, e si unisce a Mustér e Wayne Ferreira nel 1995 come terza wild card a vincere il titolo del Dubai Duty Free Tennis Championships nei 29 anni di storia del torneo.
“Sono davvero felice della mia prestazione. Sono molto contento del mio gioco all’inizio dell’anno, di giocare la semifinale in Australia, di mostrare un grande livello“, ha detto Karatsev.
Il tennista russo si è allenato duramente dopo gli Australian Open ed è arrivato a Dubai con grande presenza e convinzione, mantenendo la calma fino alla finale con Harris.
“Oggi è stata una partita davvero difficile. È uscito sparando e mi ha colto un po’ di sorpresa”, ha detto Harris, che è il primo qualificato ad avanzare oltre i quarti di finale nella storia del Dubai Duty Free Tennis Championships, e che stava cercando di diventare il primo vincitore del Sud Africa dopo Wayne Ferreira nel 1995.
“Ci sono così tanti aspetti positivi da prendere da questa settimana. Aslan oggi è stato troppo bravo, ma a volte succede così e voglio solo prendere tutti i grandi successi della settimana e portarli al prossimo torneo”. Harris può dirsi soddisfatto di come ha giocato l’ATP di Dubai, considerato che ha battuto Thiem, un top 10 nell’elite del tennis e si è portato fino alla finale dove la giocata aggressiva del russo gli ha fatto vacillare le sicurezze.
Aslan Karatsev si prende il primo titolo in carriera e vola tra i 30 migliori giocatori al mondo. Il suo è un risultato spettacolare considerato che solo un anno fa era fuori dai primi 250.

 

Finale ATP Dubai: il doppio di Cabal e Farah

In questa edizione del Dubai Duty Free Tennis Championships, la finale di doppio ha visto la partecipazione di 4 dei primi 5 giocatori del mondo e il titolo è andato a Juan Sebastian Cabal e Robert Farah che hanno battuto Nikola Mektic e Mate Pavic a 7-6(0) 7-6(4).
È il loro primo titolo da quando hanno vinto gli US Open nel 2019.
“Mi sento benissimo… Abbiamo giocato bene quest’anno”, ha detto Farah. “Abbiamo faticato un po’ in Australia e siamo tornati al livello che ci serviva per vincere questo titolo. Siamo molto felici per questo”. Mektic e Pavic hanno tentato di conquistare il loro quarto titolo della stagione. La coppia croata, che possiede un record di 20-3 quest’anno, ha già conquistato trofei di Antalya Open, al Murray River Open e alla ABN AMRO World Tennis Tournament nel 2021.

 

ATP Dubai 2021 di Jannik Sinner

Il torneo ATP Dubai 2021 di Jannik Sinner è partito contro il kazako Bublik. La giovane stella del tennis italiano non ha avuto grandi problemi ad arrivare agli ottavi del torneo dove ha archiviato l’esperienza contro Bautista Agut con un punteggio di 6-4 3-6 7-5 in due ore e venticinque minuti, qualificandosi ai quarti contro Asian Karasev che per arrivarci aveva battuto Lorenzo Sonego con un risultato di 3-6 6-3 6-4.
La scalata di Sinner è stata fermata da Karatsev ai quarti di finale. Il tennista russo ha battuto Sinner con un punteggio di 6-3 6-2 portandosi così in semifinale.

 

Conclusione

Salah Tahlak, direttore del torneo, al termine della manifestazione si è espresso soddisfatto:
“Questa settimana deve essere considerata come una delle più emozionanti nella storia del torneo. Abbiamo goduto di tante partite competitive in cui l’esito era incerto fino all’ultima palla colpita, e sia Aslan Karatsev che Lloyd Harris hanno avuto un ruolo pieno nell’eccitazione, avendo superato un’opposizione da top 10 per raggiungere la finale. Anche la finale di doppio, finita in due tie-break, ci ha tenuto a chiederci chi sarebbe stato il vincitore. Ora attendiamo con ansia il Dubai Duty Free Tennis Championships 2022″.

Condividi