16/02/2021
09:53

Lo Slalom, una disciplina tecnica che affascina

Lo Slalom è una delle discipline tecniche dei Campionati del Mondo di sci alpino che quest’anno si tengono a Cortina d’Ampezzo, una delle più belle location nel panorama sciistico mondiale. Il primo evento sportivo dallo scoppio della pandemia Covid-19 è stato organizzato anche grazie al supporto di importanti partner come Banca Ifis, National partner di Cortina 2021. L’evento ha avuto inizio lo scorso 7 febbraio con la cerimonia di apertura e terminerà il 21 febbraio, e sarà proprio la specialità dello Slalom a chiudere i Mondiali 2021.

Conosciamo meglio lo Slalom, una delle discipline più antiche dello sci alpino moderno.

Lo Slalom speciale, o semplicemente Slalom, fa parte delle discipline tecniche dello sci alpino perché prevede che gli sciatori durante la discesa passino attraverso una serie di porte molto ravvicinate, il raggio di curva sarà quindi molto stretto e la velocità ridotta. Una gara di slalom si compone di due manche e il vincitore sarà lo sciatore che avrà realizzato il tempo complessivo minore in entrambe le prove senza saltare nessuna porta.

Le gare di Slalom si disputano fin dalla prima edizione dei Mondiali di sci alpino del lontano 1931, insieme alla discesa libera è la disciplina più antica di questo sport. Questa disciplina è stata inserita nel programma olimpico durante le Olimpiadi Invernali del 1948.

La Coppa del Mondo di Slalom viene disputata dal 1966, il paese cha ha collezionato il maggior numero di Coppe è l’Austria, ne ha vinte 26, al secondo posto troviamo la Francia con 19 vittorie, seguita a parimerito da Svizzera e Svezia con 15 Coppe del Mondo vinte.

Il campione in carica della Coppa del Mondo di Slalom Speciale maschile 2020 è lo specialista delle discipline tecniche Henrik Kristoffersen, norvegese classe ’94, nella stessa stagione ha vinto anche la Coppa del Mondo di Gigante. È, inoltre, campione mondiale sempre nella disciplina di Gigante ad Are 2019. Kristoffersen ha vinto due medaglie olimpiche, argento in Cina 2018 e bronzo a Soci 2014.

La campionessa della Coppa del Mondo di Slalom Speciale femminile 2020 è la sciatrice slovacca Petra Vlhova, al secondo posto si è posizionata la statunitense Shiffrin Mikaela, mentre sul terzo gradino del podio troviamo l’austriaca Liensberger Katharina. Petra, è anche la campionessa mondiale di Slalom Gigante di Are 2019.

Tra le piste di Slalom più famose figura la pista 3-Tre di Madonna di Campiglio, si disputano infatti gare di rilievo internazionale. La gara di Slalom della Coppa del Mondo di questa stagione si è svolta lo scorso 22 dicembre in notturna, offrendo uno spettacolo suggestivo a tutti gli appassionati di sci e non. Inoltre, lo sciatore italiano Alex Vinatzer si è classificato terzo.

L’ultima gara di Coppa del Mondo di Slalom, disputatasi a Flachau in Austria lo scorso 12 gennaio, ha visto trionfare la statunitense Mikaela Shiffrin. Sul secondo gradino del podio troviamo l’austriaca Liesenberg e in terza posizione la svizzera Holdener. Fuori dal podio la detentrice della Coppa del Mondo Petra Vlhova.

Anche le due gare di Slalom maschile si sono tenute a Flachau, il 16 e il 17 gennaio 2021. Nella gara del 16 ha vinto l’austriaco Manuel Feller, seguito dallo sciatore francese Noel Clement e un altro sciatore austriaco Marco Schwarz in terza posizione. Il giorno seguente troviamo però un podio diverso: in prima posizione Sebastian Foss-Solevaag, sciatore norvegese classe ’91, al secondo posto Marco Schwarz, che recupera una posizione, seguito dal francese Pinturault Alexis.

Nelle ultime gare di Slalom di Coppa del Mondo di questa stagione non troviamo sciatori italiani tra le prime posizioni, però tutti ricorderanno il grande specialista delle discipline tecniche: Alberto Tomba. Nella disciplina di Slalom Speciale, Alberto ha collezionato 4 Coppe del Mondo, l’oro olimpico a Calgary 1988 e la medaglia d’oro ai Mondiali del 1996.

Il prossimo 20 e 21 febbraio si disputeranno le gare di Slalom femminile e maschile dei Mondiali 2021. La pista di Cortina che ospiterà entrambe le gare sarà la Drusciè A, che ha una pendenza massima del 60%. Nel 2019 la Drusciè A ha accolto i Campionati italiani, ora è pronta per le discese degli specialisti dello Slalom dei campionati mondiali di Cortina 2021.

Condividi