Governance in sintesi

Abbiamo adottato il modello tradizionale di amministrazione e controllo, che riteniamo il più adatto ad assicurare efficienza della gestione ed efficacia dei controlli, e che finora ha dato buoni risultati in termini di creazione di valore per gli azionisti, rafforzamento patrimoniale ed equilibrio finanziario.

Una corretta governance è il presupposto per una efficace conduzione del business.

Aderiamo alle finalità e alle indicazioni del Codice di Autodisciplina delle Società Quotate in Borsa Italiana, e il nostro sistema di governance è in linea con i principi stabiliti dal Codice, le raccomandazioni formulate dalla Consob e le best practice.

Il nostro costante obiettivo è di garantire l’adeguata ripartizione di responsabilità e poteri, attraverso un corretto equilibrio tra funzioni di gestione e di controllo.
Il modello di governance tradizionale che abbiamo adottato prevede infatti che:

  • La funzione di supervisione strategica sia svolta dal Consiglio di Amministrazione. In linea con le disposizioni del Codice di Autodisciplina, il Consiglio ha istituito al suo interno tre comitati con funzioni propositive, istruttorie e consultive: Controllo e Rischi, Nomine, Remunerazioni;
  • Le funzioni di gestione siano affidate all’Amministratore Delegato. Alle funzioni di gestione partecipa il Direttore Generale;
  • La funzione di controllo sia svolta dal Collegio Sindacale.

Anche in prospettiva, riteniamo che il modello tradizionale rimarrà il più idoneo ad assecondare uno sviluppo armonioso e ordinato del Gruppo Banca Ifis: questo assetto ha finora dimostrato di agevolare una chiara definizione delle responsabilità, un processo decisionale snello e una efficace dialettica tra gli organi societari.

Statuto

Consulta lo Statuto.

Relazione governo societario e assetti proprietari

Consulta la Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari 2019.

Governance

Consulta l’Executive summary di governance 2019.