Banca IFIS, inaugurata la nuova sede Area NPL e Fast Finance a Firenze (via Mercadante 2/A), oltre 250 posti di lavoro vicino al centro città

    Banca IFIS S.p.A.
    Gruppo Banca IFIS
    Iniziative


Presenti l’On. Lorenzo Becattini e Vincenzo Umbrella, consulente del Pres. della Regione Toscana
L’AD Giovanni Bossi: “Un ulteriore contributo di crescita al Paese e al territorio nel quale operiamo e di cui vogliamo essere leader.
Continueremo ad assumere e a giocare il nostro ruolo con obiettivi di redditività, profittabilità e sostenibilità.

Firenze, 22 ottobre 2016 – Banca IFIS segna un’altra importante tappa nel suo percorso di crescita. Oggi si è tenuta l’inaugurazione della sede di Firenze in via Mercadante 2/A nella quale sono già operative due delle aree di business del gruppo bancario: l’Area NPL (Non-Performing Loans, che si occupa delle attività relative ai crediti deteriorati) e Fast Finance (business relativo ai crediti fiscali che, oltre a Firenze mantiene anche la sede principale a Bologna). Il quartier generale del Gruppo Banca IFIS rimane a Mestre, in via Gatta 11.

“Oggi inauguriamo una nuova fucina di innovazione, un hub bancario che ci contraddistingue, allineato ai valori e agli obiettivi del Gruppo” ha detto Giovanni Bossi, Amministratore Delegato di Banca IFIS– ringrazio quanti hanno lavorato per la buona riuscita della sede, dalle aziende, tutte eccellenti imprese del made in Italy, che sono state nostre partner in questo progetto a tutti i dipendenti. La nostra volontà – ha concluso l’AD – è quella di continuare a crescere in maniera sostenibile e profittevole, portando beneficio anche al territorio nel quale operiamo”.

Il taglio del nastro è stato affidato all’Onorevole Lorenzo Becattini, alla presenza dell’alta dirigenza della Banca.
L’inaugurazione è l’ultimo step di un progetto avviato due anni fa con la riqualificazione dell’edificio – l’ex complesso industriale per autolinee pubbliche della Società Lazzi – e dell’area circostante, un ex territorio contaminato che ha subìto un importante intervento di risanamento conservativo, il quale ha previsto un cambio di destinazione, una nuova distribuzione interna e il rifacimento delle facciate. Un progetto importante anche per la scelta operata, ovvero riqualificare un immobile esistente invece di acquistare una struttura ex novo. Il risanamento dell’area interessata è però solo il primo dei numerosi elementi di innovazione e sostenibilità che Banca IFIS ha inserito nel progetto della nuova sede. Oltre a questo gli altri elementi sono:

Sostenibilità ambientale: il nuovo complesso vanta 500 mq di parco fotovoltaico. Tutti i pannelli di conglomerato ligneo utilizzati sono certificati FSC® (Forest Stewardship Council), ONG internazionale senza scopo di lucro che ha avviato un sistema di certificazione forestale riconosciuto a livello globale.

Smart working: gli arredi utilizzati per la nuova sede di Banca IFIS a Firenze sono stati progettati e realizzati dalle aziende LAGO Spa e Della Valentina Office SpA. In particolare, il progetto di interior, a cura di LAGO – azienda leader nel product e interior design – ha coinvolto le aree principali della sede fiorentina, tra cui la “Thinking Area”, l’Area Business, la Reception e gli spazi comuni. Obiettivo che ha condotto il progetto di arredo è stato quello di portare un po’ dell’home feeling che caratterizza la progettazione LAGO all’interno della banca creando così spazi votati allo scambio e alla condivisione. La nuova sede di Banca IFIS, a partire dalla sua inaugurazione, sarà un nuovo LAGO AT WORK e farà parte del LAGO INTERIOR LIFE NETWORK la rete fisica e virtuale che riunisce luoghi e persone connessi dal potente motore di comunicazione digitale LAGO, che è stata recentemente selezionata da ADI DESIGN INDEX. Gli spazi LAGO AT WORK, di cui la nuova sede fiorentina di Banca IFIS fa parte, sono uffici progettati in ottica smart working, per offrire ai collaboratori spazi funzionali e confortevoli, supporto tecnologico mobile e allo stesso tempo un ambiente piacevole e familiare, grazie anche all’utilizzo di materiali innovativi come il legno Wildwood.

Hanno lavorato al progetto: Calor S.r.l.; Della Valentina Office S.p.A.; Lago S.p.A.; L’Orologio – Società Cooperativa; MVM Venier S.r.l.; Riccesi S.p.A.; Zago S.r.l.; Arch. Cristina Sordella; Arch. Federico Gurrieri – Studio Gurrieri; Marco Palazzetti – Studio Geolink; Francesco Macrì – geologo; Geom. Francesco Martella; Ing. Dario Svara – ESSEDP SRL; Ing. Giuseppe Padellaro – Padellaro Associati; Ing. Iztok Smotlak – Studio Smotlak; Ing. Roberto Marchegiani; Ing. Sacha Slim Bouhageb.


Indietro