Banca IFIS: autorizzata l’acquisizione di FBS

    Comunicati stampa price sensitive
  •  2.2, REGEM



Milano, 22 novembre 2018 – Banca IFIS comunica di aver ricevuto l’autorizzazione da Banca d’Italia all’acquisizione del controllo di FBS S.p.A., società che opera nel settore degli NPL come operatore specializzato in attività di servicing (master and special services), gestore di portafogli di NPL garantiti e non, consulente in attività di due diligence e investitore autorizzato in operazioni su NPL.

Nasce, grazie a questa operazione, la prima piattaforma integrata di investimento e asset management nel mercato italiano degli NPL, in grado di offrire un servizio completo – di sola gestione o investimento o un mix delle due – in tutte le categorie del credito deteriorato, dal più frazionato unsecured consumer fino al real estate, passando per il corporate.

L’integrazione con FBS è un momento di svolta per il mercato italiano e rappresenta per Banca IFIS un passo importante perché dota il Gruppo della migliore competenza nella gestione del credito con sottostante real estate e corporate, che si affianca all’eccellenza già presente in Banca nei crediti unsecured, in un contesto di servizi specialistici ma integrati per la prima volta in un unico attore.

L’operazione riguarda il 90% del capitale di FBS S.P.A. Paolo Strocchi, azionista di maggioranza di FBS sin dalla fondazione, resta amministratore delegato e socio, insieme al top management, con una quota complessiva del 10%.

L’acquisizione verrà perfezionata a breve. Il servicer FBS S.p.A. entrerà a far parte del Gruppo Banca IFIS a partire dal 2019.


Indietro