L’Assemblea dei soci approva il bilancio 2011 e un dividendo di 0,25 euro

    Banca IFIS S.p.A.
    Comunicati stampa price sensitive
    Gruppo Banca IFIS



L’Assemblea degli Azionisti di Banca IFIS S.p.A., riunitasi oggi in seduta ordinaria sotto la presidenza di Sebastien Egon Furstenberg:

  • ha approvato il Bilancio relativo all’esercizio 2011 – i cui risultati sono stati comunicati in data 22 marzo 2012- e la destinazione dell’utile netto di esercizio pari ad euro 23.260.397,21 Euro così suddiviso: a) agli azionisti un dividendo in contanti pari a 0,25 euro, al lordo delle eventuali ritenute di legge, per ciascuna delle azioni ordinarie in circolazione alla data stacco. Tale dividendo è comprensivo della quota parte attribuibile alle azioni proprie detenute dalla società alla medesima data;; b) ad altre riserve per il residuo. Il dividendo sarà messo in pagamento dal giorno 10 maggio 2012, previo stacco della cedola n. 15, in data 7 maggio 2011. Il pagamento sarà effettuato per il tramite degli intermediari autorizzati presso i quali sono registrate le azioni nel Sistema Monte Titoli;;
  • ha rinnovato l’autorizzazione – previa revoca della precedente – all’acquisto di azioni proprie ordinarie per un periodo massimo di 18 mesi a partire dalla data della delibera assembleare negli acquisti e le cessioni, effettuate esclusivamente mediante negoziazioni al Mercato di quotazione dell’azione Banca IFIS ordinaria secondo modalità che consentano il rispetto della parità di trattamento degli azionisti. Le operazioni potranno essere effettuate per favorire il regolare andamento delle negoziazioni, evitare movimenti dei prezzi non in linea con l’andamento del mercato e garantire adeguato sostegno della liquidità del mercato. Gli acquisti potranno essere effettuati, anche in più riprese per un numero massimo non superiore alla quinta parte del capitale sociale ad un prezzo compreso tra un minimo di Euro 2 e un massimo di Euro 20 per azione. La “;Riserva per acquisto azioni proprie”;, indisponibile e di cui all’art. 2357-ter del codice civile, verrà costituita successivamente ed in relazione agli importi degli acquisti effettuati, utilizzando la “;Riserva per futuro acquisto azioni proprie”;. La vendita di tutte o parte delle azioni proprie detenute dalla Banca potrà avvenire, anche in più riprese, ad un prezzo non inferiore all’80% del prezzo di riferimento registrato nella seduta del Mercato di quotazione precedente alla data in cui si effettua la vendita.
  • ha preso atto della relazione sull’attuazione delle politiche di remunerazione nel corso dell’esercizio 2011 e approvato i contenuti della Sezione I del documento “Relazione sulla remunerazione” redatto ai sensi dell’art 123 ter del TUF, anche ai fini dell’adeguamento delle politiche di remunerazione del Gruppo bancario Banca IFIS per il 2012.

In seduta straordinaria l’Assemblea:

  • ha approvato le modifiche dello Statuto Sociale, in ottemperanza alle previsioni introdotte relative all’esercizio dei diritti degli azionisti di società quotate.

Nel corso dell’Assemblea il management ha commentato l’andamento dei primi mesi del 2012,  particolarmente positivi sia per l’apporto del core business, sia per la redditività derivante dal portafoglio titoli di recente acquisizione. La performance del trimestre, come quello dell’intero esercizio, sarà ampiamente positiva grazie non solo agli impieghi effettuati nell’economia reale del Paese, ma anche grazie agli interessi sui titoli governativi i cui effetti renderanno la Banca patrimonialmente sempre più solida.


Indietro