#BottegheDigitali, decretati i 5 finalisti per il reality dedicato alle imprese del Made in Italy

    Banca IFIS S.p.A.
    Gruppo Banca IFIS
    Impresa e Manifattura
    Iniziative



Venezia (Mestre), 21 dicembre 2015 – Cinque aziende, ognuna con una propria storia, abilità, eccellenza: dalla lavorazione dei mosaici alla creazione di borse in feltro, dal recupero sostenibile dei trochi di ulivi per l’interior design fino alla lavorazione della ceramica incrociata alla stampa 3D utilizzata per la creazione di oggetti in ceramica. Saranno queste le protagoniste di Botteghe Digitali, il format video nato da un’idea originale di Stefano Micelli (Professore di Economia e Gestione delle Imprese presso l’Università Ca’ Foscari e autore di “Futuro Artigiano”), Banca IFIS e Marketing Arena, sviluppato in collaborazione con Maker Faire Rome.

Il programma vuole essere una sorta di “reality delle Imprese”, con l’obiettivo di trasformare le imprese artigianali finaliste in aziende proiettate nel futuro grazie alle nuove tecnologie della manifattura digitale. Un’evoluzione necessaria a rendere competitive le botteghe della tradizione italiana, guidate da artigiani e imprenditori “di cuore”, attraverso il mondo del Web 2.0.

Centrale in questo percorso il supporto degli esperti e dei coach di Botteghe Digitali, una squadra di 8 professionisti nella quale convergono diverse competenze: dagli esperti di marketing, web e social, ai specialisti di credito e di materia fiscale, imprenditori, esperti di design e molto altro. I coachaffiancheranno i protagonisti nel percorso di crescita che li vedrà realizzare i propri progetti lavorativi, di espansione in altri mercati o nel web, nell’apertura di e-commerce o di  riorganizzazione aziendale, con il contributo di nuove risorse e competenze.

Il format video avrà come strumento di dialogo il sito web fareimpresafuturo.it, che racconta le eccellenze dell’artigianato e della manifattura digitale italiana e che sarà il punto di riferimento per le news e gli aggiornamenti di Botteghe Digitali.

Banca IFIS metterà a disposizione delle aziende e degli artigiani finalisti, gratuitamente, i professionisti e gli esperti che li accompagneranno in un percorso di crescita imprenditoriale completo. Un binomio tra Credere e Fare destinato a creare valore non solo per le imprese selezionate, bensì anche per Banca IFIS, che attraverso questo progetto sperimenta ancora una volta un modo nuovo di “fare banca” vicino alle imprese.

Di seguito le schede delle aziende selezionate.

I 5 FINALISTI

MOBILI ARESI (Bergamo)– Mobilificio artigianale, fondato da Mario Aresi e gestito assieme al figlio Davide, che disegna e realizza mobili d’arte e d’arredo principalmente per mercati esteri. Vorrebbe digitalizzare il più possibile il proprio lavoro, specialmente per la realizzazione e l’archiviazione dei bozzetti e dei disegni  esecutivi, esplorando la possibilità della stampa 3D per la produzione delle miniature in scala dei modelli. www.mobiliaresi.com

STUDIO CASSIO (Roma) – Laboratorio di mosaico con oltre un secolo di tradizione familiare che ha portato lo studio a realizzare opere per committenti pubblici e privati di grande rilevanza. Il figlio del fondatore, Stefano, ha realizzato, assieme alla assistente e moglie Uliana, un kit per realizzare mosaici in casa con un numero definito di tessere di vari colori, sulla base di soggetti e foto sempre diversi. L’azienda è interessata a esplorare nuove possibilità nell’e-commerce, l’e-learning e ad acquisire nuove competenze digitali per accedere a un mercato più vasto, sviluppando ulteriormente il lavoro di ricerca e sperimentazione. www.studiocassio.com

MEME (Bari) – E’ una spin-off della società di progettazione TIB.Studio srl, nata dalla collaborazione con Legno Living Arredo, laboratorio artigiano di ebanisteria sito a Bari. Il progetto prevede una contaminazione tra design e lavoro artigianale nella realizzazione di mobili in legno e cristallo attraverso un utilizzo etico dei tronchi d’ulivo destinati all’abbattimento. http://link66.wix.com/meme

LEFRAC (Teramo) – Lidia Giuliani realizza borse artigianali e accessori in feltro, riuscendo a dare una prospettiva fashion ad un materiale “povero”. Lidia, che realizza senza alcun collaboratore le proprie creazioni, desidera aumentare la presenza del brand sul mercato. www.etsy.com/shop/Lefrac

MATERIA CERAMICHE (Perugia) – Laboratorio artigiano di ceramica gestito da Maria Antonietta Taticchi. Non è un semplice studio: è un luogo di incontro e di collaborazione tra artigiani, artisti, creativi e  designer intorno al tema della ceramica per la creazione di ceramiche contemporanee ed innovative. Vorrebbe potenziare la presenza sul mercato globale di una linea di prodotti in ceramica frutto della contaminazione fra artigianato e nuove tecnologie 3D, di cui la lampada da tavolo pink-lamp è il primo. www.materiaceramica.com

Web&Social – Sono attivi i profili social di Fare Impresa Futuro (Facebook, Twitter, Pinterest,Instagram e YouTube) che raccontano e accompagnano il progetto “Botteghe Digitali”. Nel profilo YouTube sono a disposizione le clip della puntata zero, nella quale viene raccontata l’esperienza e la trasformazione della bottega tipografica di Lino’s Tipe.


Indietro