Cessione del credito commerciale alle banche: cos’è, come funziona e principali vantaggi

Banca Ifis finanzia con la cessione del credito commerciale imprese che lavorano con altre aziende, con la pubblica amministrazione o con persone fisiche con determinati requisiti.

Scopri le condizioni necessarie per accedere alla cessione del credito commerciale alle banche e compila il form: valuteremo insieme le tue necessità!

Cos’è la cessione del credito commerciale?

La cessione del credito commerciale alle banche è un accordo attraverso il quale viene ceduto il diritto di credito di un soggetto ad un terzo, la banca in questo caso che in questo modo può procedere alla riscossione nei confronti del debitore ceduto.

I soggetti coinvolti nella cessione del credito commerciale in questo contratto, quindi sono 3, ovvero

  • il cedente, cioè il creditore che cede il proprio diritto;
  • il cessionario, quindi il soggetto terzo verso quale il credito viene trasferito;
  • il ceduto, ossia il debitore.

Quali sono le tipologie di cessione del credito?

La cessione del credito commerciale alle banche può essere di due tipi:

  • Cessione Pro Soluto, si verifica quando il creditore che cede il credito garantisce al cessionario soltanto la sua esistenza, non dando garanzie relative al fatto che il debitore provveda effettivamente al pagamento. In questo caso, quindi, il rischio dell’inadempimento passa al cessionario.
  • Cessione Pro Solvendo, cioè il caso in cui il creditore cedente debba garantire l’esistenza del credito ma anche la solvibilità del debitore. Se il debitore ceduto non provvede al pagamento, quindi, il cessionario ha diritto di rivalersi sul cedente.

Per approfondimenti, consigliamo di consultare l’articolo sulla Cessione Pro Soluto e Pro Solvendo

I vantaggi della cessione del credito commerciale

Facendo ricorso alla cessione del credito commerciale alle banche le imprese possono ottenere immediatamente capitali che, altrimenti, avrebbero potuto riscuotere solo alla scadenza del credito. Ciò implica numerosi vantaggi per le aziende dal punto di vista:

  • Commerciale: consente di smobilizzare crediti non ancora scaduti, liberando risorse finanziarie per lo sviluppo dell’attività e di nuovi progetti, contribuendo a favorire un aumento del volume d’affari dell’impresa;
  • Finanziario: aumenta la velocità di circolazione del capitale d’esercizio e accorcia il ciclo monetario, dal pagamento delle materie prime all’incasso dei prodotti finiti, riducendo il fabbisogno finanziario dell’azienda;
  • Gestionale: delega ad altri la gestione dei crediti commerciali diminuendo i costi aziendali legati al monitoraggio dei pagamenti, liberando tempo prezioso per l’impresa che può focalizzare l’attenzione sugli aspetti produttivi e commerciali.

La cessione del credito commerciale alle banche per un’impresa è molto utile anche per eliminare dal bilancio aziendale crediti di cui risulta difficile la riscossione e che, comunque, concorrono a formare il reddito imponibile. Tramite questa operazione, quindi, le aziende possono beneficiare anche di un alleggerimento dell’imposizione fiscale.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali del Factoring, consulta il foglio informativo disponibile presso le filiali e sulla sezione Trasparenza del sito www.bancaifis.it.