Funding e liquidity

Funding Overview

Nel corso del 2017 è proseguita l’attività di diversificazione e di ricalibrazione del mix delle fonti di funding da parte di Banca IFIS con l’obbiettivo di implementare le strategie sulla liquidità così come previsto dal Piano Strategico 2017 – 2019.

É proprio nell’ottica di dare piena esecuzione a quanto previsto dal Piano Strategico che si posizionano le emissioni di prestiti obbligazionari, rivolte al pubblico degli investitori istituzionali, eseguite nel corso del 2017 quali l’emissione «stand alone» di tipo «Senior Unsecured» del valore nominale di 300 milioni di Euro emessa a maggio nonché l’emissione di tipo «Subordinato Tier 2» emessa ad ottobre per un valore nominale di 400 milioni di Euro. Quest’ultimo prestito obbligazionario emesso attraverso il Programma «Euro Medium Term Note» sottoscritto nel mese di settembre per un importo complessivo di 5 miliardi di Euro. L’alto gradimento riservato dal mercato degli investitori istituzionali, sia domestici che internazionali, a tali emissioni, ha testimoniato la capacità di Banca IFIS di proporsi con successo sul mercato del debito.

La partecipazione nel mese di marzo all’operazione di rifinanziamento con la Banca Centrale Europea, definita «TLTRO II», per un importo di 700 milioni di Euro è da considerarsi un altro importante passaggio verso quegli obbiettivi di diversificazione e di allungamento delle scadenze che la banca si prefigge di perseguire. Nel corso del 2017 è proseguito anche il trend di crescita della raccolta retail che, attraverso i prodotti di deposito on-line «Rendimax» e «Contomax», continuano a dimostrare un forte apprezzamento da parte della clientela ed un consolidato riconoscimento nel panorama dei prodotti di raccolta effettuati attraverso il canale Web.

Le operazioni di cartolarizzazione dei portafogli di Leasing e di Factoring, continuano a rappresentare un’altra importante fonte di raccolta sia nel caso in cui le tranche Senior siano finanziate sul mercato che nel caso rappresentino strumenti di collateralizzazione per le operazioni di rifinanziamento con la Banca Centrale Europea.


Funding Evolution
 (in milioni di Euro)

 

Funding Breakdown

 

Strategia di funding

Anche nel corso del 2018 proseguirà l’attività di diversificazione e di riequilibro delle fonti di raccolta della liquidità così come rappresentato anche nel Piano Strategico 2017 – 2019.
É in quest’ottica che, anche sulle basi delle condizioni di mercato che saranno riscontrabili nel corso dell’anno, si continuerà ad utilizzare il canale «wholesale» del mercato del debito così come già sperimentato con successo nel corso del 2017.

Parallelamente si cercherà di raggiungere un migliore equilibro nel mix tra raccolta «retail» e raccolta «wholesale» anche sulla base di quanto oggi rappresentato dalle best practice di mercato.
Il mantenimento di un ampio buffer di liquidità nonché il mantenimento di Ratios Regolamentari sulla liquidità (LCR & NSFR) sopra le soglie richieste rappresentano ulteriori target che la banca vorrà continuare a conseguire anche nel corso del 2018.