25/06/2021
11:52

Annalisa Miele, Senior Sales Assistant

Commerciale

 

Raccontaci qualcosa di te

Sono nata e cresciuta a Roma, e ho iniziato a lavorare molto presto curando gli aspetti amministrativi di un negozio in franchising attraverso il quale ho scoperto la passione per il mondo dei numeri. Ho quindi deciso di iscrivermi ad Economia aziendale quando già avevo 25 anni e ho continuato a lavorare in uno studio commercialista anche durante gli studi accademici. A 30 anni ho avuto la possibilità di entrare in una sede del CNA per l’erogazione dei servizi finanziari alle PMI, avvicinandomi al mondo bancario. Infine l’ingresso in Banca Ifis: conoscevo la Banca perché ero un cliente rendimax e appena ho avuto la possibilità di inviare la mia candidatura per una posizione nella filiale di Roma, non ho perso tempo!

Nella vita privata come al lavoro mi piace coltivare rapporti umani e sono una persona molto curiosa e attenta alle novità. Dò il meglio di me nel lavoro di squadra, che secondo me è la chiave del successo. Nel tempo libero mi piace anche viaggiare, la mia passione principale è la barca a vela per poter avere la possibilità di guardare la terra ferma seguendo il dondolio delle onde.

Infine da circa 11 mesi sono diventata mamma di uno splendido bimbo, Fernando, che ha stravolto i perfetti equilibri quotidiani ed è la mia gioia più grande. Proprio Fernando mi ha dato la carica per rientrare presto a lavoro, con una motivazione maggiore e raggiungendo ottimi risultati.

Da quanto tempo lavori in Banca Ifis?

Lavoro in Banca Ifis da 6 anni e mezzo e inizialmente, per due anni, facevo parte del team di gestione clienti mentre da 4 anni sono uno sviluppatore commerciale della filiale di Roma, ruolo nel quale riesco ad esprimere al meglio le mie attitudini relazionali e del quale sono molto soddisfatta.

Cosa ricordi dei primi momenti vissuti in Banca?

Le prime settimane di affiancamento in banca sono difficili da dimenticare: sono stata accolta molto bene e ho incontrato da subito persone competenti e professionali che mi hanno permesso di entrare nel mondo della Banca con grande facilità. Già dalle prime settimane ho scoperto le caratteristiche di cosa vuol dire lavorare in Banca Ifis: un ambiente dinamico, sereno, informale, dove si lavora per passione. Rispetto a una banca ordinaria, siamo tutti estremamente disponibili e tempestivi nel rispondere alle richieste sia dei clienti sia tra colleghi.

Quali aspetti ti piacciono di più del tuo lavoro?

L’aspetto più gratificante del mio lavoro è sicuramente il rapporto con i clienti e con i colleghi. Mi piace inoltre raggiungere gli obiettivi che mi vengono dati: per raggiungere i miei scopi, sono spinta a dare il massimo e mi lascio contagiare dalla mia stessa adrenalina. Il raggiungimento di un obiettivo rappresenta un successo sia per me sia per il cliente che ha chiesto il finanziamento ed è riuscito ad ottenerlo. Si tratta di una grande responsabilità, che cerco di assumere al meglio grazie alla solida esperienza.

La lezione più importante imparata in Banca?

La lezione più importante è stata quando ho chiesto e ottenuto di passare dal ruolo di gestore a quello di sviluppatore commerciale: in quel passaggio mi sono messa davvero in gioco e ho avuto la conferma di essere una persona flessibile, che si adatta velocemente alle situazioni, e che sa affrontare le nuove sfide con un atteggiamento positivo, fondamentale per restare concentrati e realizzare i propri sogni.

Infine l’ultima sfida che ho recentemente affrontato e superato con soddisfazione in Banca è stato il rientro dalla maternità: mi sono resa conto che il rientro al lavoro non è stato uno scoglio insormontabile, ma ha rappresentato un passaggio molto fluido. In realtà non avevo mai smesso di essere in Banca e di essere coinvolta in tutti i progetti commerciali, come un filo di comunicazione che non si è mai interrotto!

Condividi