Banca IFIS, ancora operazioni sui NPL

    Banca IFIS S.p.A.
    Comunicati stampa price sensitive
    Gruppo Banca IFIS
    NPL
  •  IROS13



Venezia (Mestre), 29 dicembre 2015 – Banca IFIS, leader di mercato nel settore dei crediti deterioratiunsecured, anche nelle ultime settimane dell’anno continua a realizzare accordi, incrementando così il numero dei deal perfezionati nel 2015 con controparti di rilievo.
L’istituto ha completato l’acquisto di due portafogli di crediti non-performing nel mercato primario italiano del credito al consumo e bancario unsecured. Il primo portafoglio è stato ceduto a Banca IFIS da una delle principali società finanziarie italiane leader nel settore del credito alle famiglie; il valore nominale del portafoglio acquistato è di oltre 365 milioni di euro, corrispondenti a ca. 48.000 posizioni (prestiti personali 70%, carte di credito 20% e prestiti finalizzati 10%). Il secondo portafoglio acquistato da Banca IFIS è invece di origine bancaria. L´operazione è stata perfezionata con Banca Popolare • Volksbank che ha ceduto un portafoglio di oltre 60 milioni di euro di valore nominale per un totale di circa 600 posizioni, costituito prevalentemente da scoperti di conto corrente e mutui chirografari.
L’istituto ha inoltre perfezionato la vendita di tre portafogli di NPL del valore nominale complessivo di circa 1,4 miliardi di euro corrispondenti a ca. 137.000 posizioni. Le prime due operazioni di vendita sono relative a transazioni di crediti al consumo unsecured, per un totale di ca. 900 milioni di euro e 103.000 posizioni, di cui 503 milioni sono stati ceduti al fondo Italo Sicav. La terza si riferisce invece ad un portafoglio di ca. 477 milioni di euro (oltre 34.000 posizioni) relativo anche a crediti re-performing: si tratta di un nuovo segmento di mercato nello scenario dei NPL italiani, che prevede il trasferimento di un rapporto di credito nel quale è stata avviata con successo la fase di rientro.
Le tre operazioni di cessione sono state realizzate da Banca IFIS alla luce della rilevante attività di acquisto effettuata nel corso del 2015, che ha indotto l’istituto a valutare positivamente l’opportunità di immettere sul mercato secondario alcuni pacchetti di crediti non-performing detenuti da diverso tempo,al fine di realizzare una più efficiente gestione degli asset di più recente acquisizione. In tale contesto la Banca ha anche rivisitato il modello contabile dei crediti NPL.
Il perfezionamento delle operazioni sopra descritte conferma l’efficienza dell’Area NPL di Banca IFIS nella valutazione delle risorse, con l’obiettivo di realizzare il migliore percorso nella gestione dei crediti di difficile esigibilità grazie al più corretto impiego dei canali di raccolta presenti su tutto il territorio nazionale.


Indietro